Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 giorni fa S. Claudio martire

english italiano

Date rapide

Oggi: 20 febbraio

Ieri: 19 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle - Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: EventiCITTA’ E CULTURE DELL’ACQUA al tempo delle Repubbliche Marinare

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Eventi

CONVEGNO INTERNAZIONALE DI STUDI

CITTA’ E CULTURE DELL’ACQUA al tempo delle Repubbliche Marinare

Strutture e infrastrutture urbanistico-portuali , navigazione e commercio - Confronti sincronici: 1. Il Mediterraneo e il Mare Interno di Seto in Giappone.

Scritto da Valeria Di Martino (admin), lunedì 28 maggio 2012 13:03:13

Ultimo aggiornamento giovedì 14 giugno 2012 19:13:30

E' tradizione culturale ormai consolidata l'organizzazione di convegni multidisciplinari a carattere segnatamente storico in occasione dell'appuntamento amalfitano, che si verifica ogni quattro anni, delle Regate Storiche delle Antiche Repubbliche Marinare d'Italia.
Il Centro di Cultura e Storia Amalfitana, con l'Ente Regata Storica A.R.M.I. - Comitato Cittadino di Amalfi, l'Università Hosei di Tokyo ed il Museo della Bussola e del Ducato Marinaro di Amalfi, promuove anche per la Regata Storica del 2012, che si svolgerà ad Amalfi il prossimo 3 giugno, il convegno internazionale di studi Città e Culture dell'Acqua al tempo delle Repubbliche Marinare. Strutture e infrastrutture urbanistico-portuali, navigazione e commercio. Confronti sincronici: 1. Il Mediterraneo e il Mare Interno di Seto in Giappone.
L'evento, patrocinato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, dalla Regione Campania, dalla Provincia di Salerno e dal Comune di Amalfi, avrà luogo il 2 e 3 giugno 2012 presso l'Arsenale della Repubblica di Amalfi.
Il tema scelto per questa circostanza è aperto a discussioni e confronti non solo sotto il profilo di varie argomentazioni connesse alla storia della marineria, della portualità, dei commerci del Medioevo mediterraneo, ma, per la prima volta, anche alle sincroniche attività svolte in un altro mare chiuso, il Mare interno di Seto, collocato tra le grandi isole dell'arcipelago nipponico.
E' scontato, naturalmente, il contributo delle Repubbliche Marinare Italiane di Amalfi, Genova, Pisa e Venezia alla storia marinara del Mediterraneo medievale. Esse sono le protagoniste principali della manifestazione rievocativa della Regata sotto l'aspetto storico: hanno scritto pagine indelebili di trasformazione e di evoluzione della civiltà mediterranea ed europea nei così erroneamente ritenuti "secoli bui" del Medioevo, diventando autentici fari di progresso totale, teso ad aprire all'umanità occidentale le vie delle esplorazioni geografiche e la formazione della società moderna. Amalfi, Genova, Pisa e Venezia rappresentano, nella storia del Medioevo, un significativo e suggestivo capitolo inerente alla creazione e allo sviluppo di nuovi sistemi politico-amministrativi, economici, giuridici, scientifici, religiosi, artistici, architettonici, urbanistici.
Affioreranno, in tal modo, attraverso le relazioni di eminenti studiosi e affermati ricercatori, le organizzazioni marittime delle Repubbliche Marinare d'Italia e quelle di città contemporanee dei litorali del Mare interno del Giappone.
Si porranno a confronto le strutture portuali sotto il profilo urbanistico nell'ambito del Mediterraneo medievale e con quelle dei nuclei abitati sulle coste nipponiche. Saranno, altresì, rivisitate le aree mercantili urbane, insieme agli spazi marittimi che seppero costruirsi sia le realtà repubblicano-marinare mediterranee sia quelle corrispondenti del Mare di Seto.
Saranno analizzati aspetti sociali ed economici legati alla marineria che, particolarmente attiva nei due mari, fu la causa generante della loro evoluzione.
Tipi di navi, rotte mercantili, merci di scambio e di distribuzione, cantieri navali saranno, inoltre, studiati e presentati al pubblico nell'ottica di nuove interessanti scoperte e riletture particolarmente utili alla conoscenza della storia della marineria mondiale.
Ne deriverà una ricostruzione piuttosto completa di storia e civiltà economica e marinara di due mondi distanti nello spazio, ma vicini nel tempo, di due modelli di umanità di differente genìa, ma di affine genialità creativa e produttiva: due esempi che travalicano i limiti angusti della diacronalità per viaggiare dal passato al presente ed offrire all'osservazione ed ai futuri approfondimenti degli studi storici validi spunti indicazioni ed esperienze sulla base dell'analisi documentaria comparata.
Tutto questo nell'antica visione socratiana di popoli che vivono "come rane intorno ad uno stagno" che non a caso trova riferimenti nei "due mediterranei", quello racchiuso fra le coste europee, nord-africane e medio-orientali e quello nipponico del Mare di Seto, assimilandosi e confrontandosi alla ricerca di contenuti e valori di un'umanità affratellata dall'universale dimensione del vivere le "città dell'acqua" e le culture dell'interscambio marittimo in visione globale.

PROGRAMMA
Sabato 2 giugno 2012 - ore 10,00

I Sessione - Spazi e sistemi commerciali
Presiede
Giuseppe GALASSO, Professore Emerito Università "Federico II" di Napoli
Interventi
Bruno FIGLIUOLO, Università di Udine
I mercanti fiorentini e il loro spazio economico: un modello di sviluppo capitalistico
Enrico BASSO, Università di Genova
Lo sviluppo delle attività mercantili a Genova tra XI e XIV secolo
Enrica SALVATORI, Università di Pisa
Lo spazio commerciale pisano dal X al XII secolo
Tsunekazu TODA, Università di Hiroshima
Economia e marineria del Mare interno di Seto nel Medioevo

Sabato 2 giugno 2012 - ore 15.30
II Sessione - Traffici marittimi e attività mercantili
Presiede
Gerardo SANGERMANO, Università di Salerno
Interventi
Antoni RIERA, Università di Barcellona
Le attività commerciali dei catalani in Italia (secoli XIII-XIV)
Ermanno ORLANDO, Università "Ca' Foscari" di Venezia
Strutture e spazi del commercio veneziano nel Trecento
Pasquale NATELLA, Centro di Cultura e Storia Amalfitana
La costellazione dei fondaci commerciali mediterranei di Amalfi
Noboru GOTO, Università di Hiroshima
Rapporto tra la storia medievale del Mare interno di Seto e il progetto della Strada del Mare

Domenica 3 giugno 2012 ore 10,00
III Sessione - Sistemi portuali e aree urbane mercantili
Presiede
Giuseppe FIENGO, Professore Emerito Seconda Università di Napoli
Interventi
Giuseppe GARGANO, Centro di Cultura e Storia Amalfitana
Il sistema portuale amalfitano nel quadro delle strutture e delle infrastrutture marittime del Mediterraneo medievale
Teresa COLLETTA, Università "Federico II" di Napoli
Città portuali del Mediterraneo. I luoghi dello scambio commerciale e le colonie di mercanti stranieri tra Medioevo ed Età Moderna
Masayuki MIURA, Università di Hiroshima
Lo spirito del mare: il tempio shintoista di Itsukushima nel contesto storico e geografico del Mare interno di Seto
Hidenobu JINNAI, Università Hosei di Tokio
Proposte di studio comparato sulle 'città d'acqua' fra Mediterrano e Mare di Seto
Conclusioni: Giuseppe PETRALIA, Università di Pisa

Interpretariato dal giapponese all'italiano e viceversa a cura del Prof. Ryo YUGAMI, Dottorando di ricerca per il XXVII ciclo Scuola Superiore di Studi storici, geografici e antropologici presso l'Università Ca' Foscari di Venezia.

Galleria Fotografica

File Allegati

CITTA’ E CULTURE DELL’ACQUA al tempo delle Repubbliche Marinare
ProgrammaConvegnoRegata.pdf

rank:

Eventi

La tradizione del Carnevale in Irpinia unita per celebrare un grande patrimonio culturale con un mese di iniziative ed eventi

Il Carnevale Princeps Irpino pronto ad inondare di feste, divertimento e tradizione la provincia di Avellino (e non solo). Si preparano i lunghi festeggiamenti dedicati ad una delle feste più amate dell'anno in Irpinia, il Carnevale, che si riunisce nelle sue varie espressioni del territorio sotto un'unica...

Carnevale: a Foiano della Chiana (Ar) torna il più antico d’Italia

Si spengono all'alba le luci dei quattro cantieri allegorici del Carnevale di Foiano della Chiana, il più antico d'Italia che nel borgo in provincia di Arezzo è giunto con il 2019 alla sua 480 esima edizione. Cinque domeniche di festa, dal 10 febbraio al 10 marzo, durante le quali le vie del paese saranno...

Per i 10 anni dal terremoto dell’Aquila, torna in scena lo spettacolo “Uomini Terra Terra” di Giorgio Cardinali dal 18 al 23 dicembre al Teatro Stanze Segrete

Il prossimo 6 aprile 2019 saranno passati 10 anni dal terremoto che ha distrutto l'Aquila, uccidendo 309 persone. Un "disastro naturale"! L'hanno scritto e detto giornalisti, scienziati e politici. Per l'occasione torna dal 18 al 23 dicembre al Teatro Stanze Segrete lo spettacolo "Uomini Terra Terra"...

“PALAZZO DI BABBO NATALE”: NEL CENTRO STORICO DI PRATA PRINCIPATO ULTRA (AVELLINO) LA MAGIA DI FIABE ED ELFI

PRATA PRINCIPATO ULTRA (AVELLINO) - Due week end all'insegna della magia, delle luci e dei profumi del Natale. A Prata Principato Ultra, dal 14 al 16 dicembre e dal 21 al 23 dicembre (dalle 17 alle 22), arriva il "Palazzo di Babbo Natale", un evento unico, giunto alla seconda edizione, che si concentrerà...

GRAN BALLO DI SISSI: L’OMAGGIO DELLA CITTÀ ETERNA ALL’ITALIA ROMANTICA

«Anche quest'anno la "magia" si ripete: sabato 10 novembre, la Compagnia Nazionale di Danza Storica celebrerà a Roma il tradizionale Gran Ballo di Sissi, in omaggio non solo al mito della principessa austriaca ma anche al fervore culturale dell'Italia dell'epoca che ancora oggi fa eco nella società odierna»....