Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 giorni fa S. Corinna

english italiano

Date rapide

Oggi: 24 maggio

Ieri: 23 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle - Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: EventiDamir Ocko: Year out of Shape

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Eventi

dal 15 settembre al 19 novembre presso la Galleria Tiziana di Caro di Napoli

Damir Ocko: Year out of Shape

Scritto da (admin), sabato 3 settembre 2016 16:15:44

Ultimo aggiornamento sabato 3 settembre 2016 16:15:44

La galleria Tiziana Di Caro ha il piacere di annunciare l'inaugurazione della nuova stagione espositiva con una mostra personale di Damir Ocko, intitolata "Year out of Shape", giovedì 15 Settembre alle 19:00. Si tratta della terza mostra dell'artista in galleria, e la prima nello spazio napoletano.

La mostra si costruisce intorno al concetto ed ai lavori di Studies on Shivering: The Third Degree, con cui Damir Ocko ha rappresentato la Croazia alla Biennale di Venezia del 2015, con un progetto che includeva l'eponimo film The Third Degree (2015), che sarà esposto alla mostra presso la galleria Tiziana Di Caro insieme con una nuova serie di altre opere correlate.

Il titolo Year out of Shape fa riferimento all'anno appena trascorso, che in un contesto globale è stato costellato da crisi politiche e insicurezze, ma che dal punto di vista personale dell'artista riflette gli effetti postumi del suo lavoro e della partecipazione alla Biennale.

Da tempo l'artista esplora i differenti vincoli sociali e le forme di repressione imposte sul corpo umano, in quanto entità fisica e sociale, analizzandone il potenziale politico e poetico. I nuovi lavori sviluppano tali idee su un livello formale e concettuale, al fine di riflettere sulle forme di potere, sulla fragilità, sulla violenza. L'artista esplora situazioni specifiche, luoghi e idee connettendoli ad un più ampio argomento.

L'allestimento della mostra si sviluppa su una costruzione site specific che si colloca nella sala centrale. È una forma poligonale che fa da supporto ad una serie di nuovi collages, ognuno dei quali corrisponde ad un mese dell'anno, come un calendario "immersivo" che disorienta e dà forma allo spazio, segnando una drammaturgia della mostra. Essa quindi si impone come struttura spaziale e temporale, come una sequenza cinematografica. Basati su sfondi di immagini come fotografie di produzione e still da film, i nuovi collage sono caratterizzati da ritagli difformi, macchie astratte e forme organiche colorate. La materialità e la mancanza di forma sono riconducibili alla scrittura automatica, con gesti intuitivi che generano forme indefinite, a loro volta relazionate ad una (auto)riflessione artistica, e con la necessità e (im)possibilità di inscrivere una narrazione inconcludente.

Il film The Third Degree (Il terzo grado) è proiettato nell'ultima sala. In esso l'artista si concentra sull'intensità di una narrazione visiva e sul teatro della crudeltà, contrapponendo scene di corpi nudi a scene in cui si vedono i membri della troupe riflessi in frammenti di specchi, mostrando ciò che accade dietro le quinte.

Inquadrando l'illusione di una ripresa continua, lentamente coreografata dai movimenti della camera cinematografica, la scena ci indirizza verso un ordine metanarrativo presente nei lavori di Ocko esposti in mostra. Nell'ultimo film Ocko insinua di implicazioni politiche e codici di controllo sociale, così come di punizioni, violenze, fragilità e resistenza. Rappresentando condizioni del corpo marginali ed estreme, come il tremore oppure le ustioni gravi, l'artista rappresenta l'inesprimibile.

Il film e i collage correlati esplorano l'idea di una estetica "del dietro le quinte" (backstage esthetics) - in quanto elemento formale e critico di decostruzione della realtà esposta e della finzione. In questa prospettiva la mostra è disegnata come un apparato da cui l'artista esplora il suo approccio al processo artistico, stabilendo uno spazio soggettivo di tensioni e rotture

Damir Ocko (1977) vive e lavora a Zagabria e dove si è diplomato all'Accademia di Belle Arti. Mostre Personali: DAZIBAO, a Montreal, Palais de Tokyo a Parigi, Künstlerhaus Halle für Kunst und Medien a Graz and Kunsthalle Dusseldorf, Temple Bar Gallery e Studios a Dublin. Ha preso parte a mostre collettive internazionali con istituzioni come il MUDAM a Lussemburgo, FRAC le Plateau, Württembergischer Kunstverein Stuttgart, Germany, Kunsthalle Vienna. Sue opere sono presenti in collezioni private e pubbliche come Louis Vuitton Foundation for Creation, CNAP - Centre national des arts plastiques di Paris, MUDAM in Luxembourg and FRAC le Plateau. Damir Ocko ha rappresentato la Croazia alla 56a Biennale di Venezia (2015) con una mostra personale dal titolo "Studies on Shivering / The Third Degree"

Galleria Fotografica

rank:

Eventi

Il Salone dei Sapori dall'8 al 12 maggio 2019

800 anni di saperi e sapori: 800 anni di storia per il Palazzo della Ragione e di eccellenze enogastronomiche per il mercato coperto più antico d'Europa Sotto il Salone, lo stesso traguardo in vista anche per l'Università, fiore all'occhiello della città di Padova, che compirà 8 secoli nel 2022. Il Salone...

Cibo di Strada: a Novara torna quello con la tendina

Pronti, attenti, via. Il tour 2019 del cibo di strada con la tendina, quello a marchio Streetfood, sta per partire e lo farà dal 29 al 31 marzo a Novara con lo Streetfood Village in Piazza Puccini, in occasione di Degusto Novara. Promosso in collaborazione con Confcommercio VCO Alto Piemonte e Ascom...

La tradizione del Carnevale in Irpinia unita per celebrare un grande patrimonio culturale con un mese di iniziative ed eventi

Il Carnevale Princeps Irpino pronto ad inondare di feste, divertimento e tradizione la provincia di Avellino (e non solo). Si preparano i lunghi festeggiamenti dedicati ad una delle feste più amate dell'anno in Irpinia, il Carnevale, che si riunisce nelle sue varie espressioni del territorio sotto un'unica...

Carnevale: a Foiano della Chiana (Ar) torna il più antico d’Italia

Si spengono all'alba le luci dei quattro cantieri allegorici del Carnevale di Foiano della Chiana, il più antico d'Italia che nel borgo in provincia di Arezzo è giunto con il 2019 alla sua 480 esima edizione. Cinque domeniche di festa, dal 10 febbraio al 10 marzo, durante le quali le vie del paese saranno...

Per i 10 anni dal terremoto dell’Aquila, torna in scena lo spettacolo “Uomini Terra Terra” di Giorgio Cardinali dal 18 al 23 dicembre al Teatro Stanze Segrete

Il prossimo 6 aprile 2019 saranno passati 10 anni dal terremoto che ha distrutto l'Aquila, uccidendo 309 persone. Un "disastro naturale"! L'hanno scritto e detto giornalisti, scienziati e politici. Per l'occasione torna dal 18 al 23 dicembre al Teatro Stanze Segrete lo spettacolo "Uomini Terra Terra"...