Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 giorni fa S. Maurizio martire

english italiano

Date rapide

Oggi: 22 settembre

Ieri: 21 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle, News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: EventiEolo nelle Rose dei Venti

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Eventi

Eolo nelle Rose dei Venti

Museo della Bussola e del Ducato Marinaro di Amalfi – Arsenale della Repubblica, dal 26 maggio al 20 giugno

Scritto da Valeria Di Martino (admin), giovedì 24 maggio 2012 15:10:48

Ultimo aggiornamento giovedì 14 giugno 2012 19:12:59

L'immagine dell'Italia, dal Cinquecento al Risorgimento, è al centro della Mostra di carte geografiche e nautiche Eolo nelle Rose dei Venti che si inaugura il 26 maggio presso il Museo della Bussola e del Ducato Marinaro di Amalfi - Arsenale della Repubblica nell'ambito delle manifestazioni collaterali della LVII edizione della Regata Storica delle Antiche Repubbliche Marinare d'Italia in programma ad Amalfi il prossimo 3 giugno. La Mostra, promossa dal Comune di Amalfi - Assessorato alla Cultura e Turismo, dall'Ente Regata Storica A.R.M.I. - Comitato Cittadino di Amalfi, dal Centro di Cultura e Storia Amalfitana con l'Associazione Culturale Giovane Europa, è patrocinata dalla Regione Campania, dalla Provincia di Salerno, dal Museo della Bussola e del Ducato Marinaro di Amalfi e si terrà dal 26 maggio al 20 giugno 2012 presso l'Arsenale della Repubblica di Amalfi.
Le opere in mostra, provenienti dalla ricca collezione Gianni Brandozzi, delineano il territorio del Regno di Napoli, dello Stato della Chiesa e dell'intero suolo italiano e resteranno in mostra fino al 20 giugno.
La più antica è una "Rosa dei Venti" Italiana a 32 Venti, esemplare manoscritto con inchiostro di noce di ferrogallico datato 1477 epoca che coincide con le grandi scoperte, quando le carte nautiche non erano ancora dotate di meridiani e paralleli. La Rosa dei Venti, di sicuro fascino simbolico decorativo, era principalmente una rappresentazione del sistema geografico: attraverso delle linee romboidali "raggi di sole" si indicava la direzione dei venti, indispensabile elemento per tracciare la rotta di navigazione all'epoca. La carta verificata con i più moderni sistemi satellitari è risultata straordinariamente esatta.
Tutte raccolte e custodite da Gianni Brandozzi, antiquario di Ascoli Piceno, e raccontano la storia della Penisola attraverso i confini tracciati nel tempo tra i vari regni, vedute di città e con costumi delle varie regioni disegnate ai margini.
Saranno esposte copie delle carte tolemaiche molto apprezzate da Leonardo da Vinci, le prime ad essere stampate, insieme alla Bibbia, dopo la scoperta della stampa. La necessità di aprire nuove strade verso il commercio con l'Oriente è l'impulso più forte alla nascita delle carte nautiche: dalla metà del XV secolo diventano strumenti di lavoro indispensabili e talmente preziosi che i comandanti, dopo aver razziato le navi, condividevano il bottino tenendo per sé le carte.
Famose, nella seconda metà del Seicento, quelle disegnate dal frate veneziano, Vincenzo Maria Coronelli che nel 1690 le assemblò pubblicandole nel primo atlante italiano: di norma venivano stampate carte singole, in un numero che variava dalle 300 alle 600 ed erano vendute sciolte.
La loro importanza era così rilevante che si tramandano notizie di concorrenze, segreti, scambi, furti di lastre e addirittura matrimoni combinati per evitare la dispersione di materiali. Le carte artisticamente più rilevanti venivano acquistate come oggetti d'arti ed avevano anche funzioni decorative. I cartigli, sempre più ricchi e descrittivi, erano realizzati da artisti famosi che popolavano le terre sconosciute con razze fantastiche; i mari erano poi solcati da navi, infestati da mostri, abbelliti da rose dei venti.
C'era anche chi stampava su stoffa e seta per farne arazzi destinate alle case dei nobili ed esistevano richiestissimi specialisti che si occupavano della colorazione: i più abili erano i fiamminghi che già nel Seicento usavano colori vegetali, oltre ad oro ed argento in foglia e liquidi. I coloratori italiani, che riportavano i confini nazionali con il giallo, il rosso ed il verde, usavano invece pigmenti animali come la bile di bue che, originariamente dava vita al verde che con il tempo però diveniva marrone e corrodeva la carta.
Con il Risorgimento la carta geografica, oltre che mezzo per conoscere il territorio, diventa strumento pedagogico. Nelle rappresentazioni risalenti al periodo che precede l'unità d'Italia, si nota il proposito di mostrare un'immagine unitaria del territorio che prefiguri l'unità politica della Nazione. Operazione che da sempre è agevolata dalla toponomastica: Italia è infatti da sempre il nome con cui viene identificata l'intera penisola.

Per contatti :
Valeria Di Martino
Tel 349 3720349
Fax 089 873143
e-mail : info@museoarsenaleamalfi.it

Galleria Fotografica

rank:

Eventi

"Cantine in Piazza": Venerdì la grande festa del Vino Nobile di Montepulciano

Tutto pronto a Montepulciano (Si) per venerdì 17 agosto per il grande appuntamento dell'estate poliziana, "Cantine in Piazza". A partire dalle 20, decine di aziende di Vino Nobile di Montepulciano troveranno spazio nell'affascinante e suggestivo banco d'assaggio in Piazza Grande per presentare agli appassionati...

Streetfood: Quello con la Tendina scelto da Terrasound

Dai Food Truck ai chioschi attrezzati, lo Streetfood Village sbarca a Pescara, in Abruzzo, dove dall'11 al 14 luglio sarà protagonista nell'area food del Terrasound Festival, il grande appuntamento dell'estate promosso dalla città abruzzese. Sono attesi oltre 40 mila spettatori a questo evento che vedrà...

Con-vivere "il lavoro", torna il festival di Carrara dal 6 al 9 settembre 2018

Se c'è un tema che misura i modi di convivenza tra gli uomini, il livello di civiltà dei continenti, la cultura e i bisogni dei popoli; che sta al centro della vita dei singoli e, contemporaneamente, della collettività, quello è il "lavoro". Sarà questo il tema della tredicesima edizione di con-vivere,...

Cibo di Strada: a Beausoleil il gemellaggio Italia-Francia

Parte nel segno del tricolore e della festa nazionale lo Street Food Village di Beausoleil, cittadina francese alle porte del Principato di Monaco dove fino a domenica 3 giugno è in corso l'evento promosso dall'associazione italiana Streetfood che valorizza il cibo di strada. Il taglio del nastro è stato...

Cantine Aperte: tra arte e paesaggio in Toscana il vino svela tutto il bello

"Gustiamo il bello della Toscana". E' il motivo e anche il tema che il Movimento Turismo del Vino Toscana ha scelto per la prossima edizione di Cantine Aperte, in programma sabato 26 e domenica 27 maggio. Sarà dunque "il bello" il filo conduttore che unirà le circa cento aziende che apriranno le porte...