Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 14 giorni fa S. Marco solitario

english italiano

Date rapide

Oggi: 24 ottobre

Ieri: 23 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle - Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: EventiIspani Jazz Festival

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Eventi

X edizione de

Ispani Jazz Festival

dal 6 al 12 agosto 2012

Scritto da Olga Chieffi (admin), domenica 5 agosto 2012 15:43:45

Ultimo aggiornamento venerdì 14 settembre 2012 10:45:35

L' Ispani festival festeggia il decennale
La rassegna giunta alla sua decima edizione ospiterà i tre appuntamenti con la fusion di Jeff Lorber, il vibrafono di Mark Sherman e il Gershwin di Stefano Reali dal 6 al 12 agosto nelle incantevoli cornici dei giardini di Capitello, della piazzetta di San Cristoforo e del parco di Villa Olga d'Ispani

Grande attesa nel golfo di Policastro per l'inizio dell'Ispani Jazz Festival, giunto alla sua X edizione, rassegna voluta dal Sindaco Edmondo Iannicelli e dal suo assessore allo spettacolo Michele Morabito, coadiuvato dal giovanissimo assessore al turismo Francesco Milo, con la collaborazione della Proloco di Giuseppe Cristoforo Milo e la direzione artistica del Band leader Gerardo Di Lella, reduce dall' incisione del suo ultimo lavoro per la Universal Classics "Napoli & Jazz", con 12 stelle ospiti. Il cartellone che vedrà tre serate, svolgersi senza soluzione di continuità, dal 6 al 12 agosto, nel comune d'Ispani e nelle sue due frazioni, marina e montana, Capitello e San Cristoforo, saluterà una programmazione molto variegata, che spazierà dalla fusion di Jeff Lorber, al vibrafono di Mark Sherman, per chiudere con l'omaggio di Stefano Reali alla figura innovatrice di George Gershwin.
Il festival avrà inizio lunedì 6 agosto nei giardini della ridente Capitello, che ospiterà alle ore 22, il tastierista Jeff Lorber, con il suo quartetto composto dal sax alto di Eric Marienthal, Jimmy Haslip al basso e Gary Novak alla batteria, per proporre il progetto Galaxy. Il re della fusion, infatti, proprio a Lorber si deve probabilmente l'adozione ufficiale di questo termine, quando nel 1977 lo ha inserito nel nome della sua band, torna a rivisitare dopo tanti anni un sound - quello della jazz-fusion music - che lui stesso ha contribuito a far nascere: e mentre tanti musicisti della fusion stanno ormai abbandonando le sonorità elettroniche per quelle acustiche, Lorber raddoppia il successo del 2010 di Now is the time, con Galaxy, in cui gli arrangiamenti e i "solo" sono di chiaro stampo jazzistico e richiedono molta abilità esecutiva e interpretativa, come è giusto aspettarsi da musica di grande qualità, le cui strutture semplici e le stesse melodie conservano l'aspetto migliore del pop, mentre groove e ritmi sono travolgenti e intuitivi, complessi da scrivere, ma comunicativi e facilmente fruibili per l'ascoltatore. I pezzi che infiammeranno la platea di Capitello saranno Live Wire, sette minuti di riff spiraliformi e ritmi funk, e una ricca e divertente versione di Wizard Island, chiaramente pensata per far sbizzarrire i musicisti proprio nelle jam dal vivo. Sabato 11 agosto, nella piazza Nuova di San Cristoforo, sempre alle ore 22, sarà di scena il vibrafonista Mark Sherman, il quale incontrerà il trio del bassista Antonio De Luise con Alessandro Castiglione alla chitarra e Giampiero Virtuoso alla batteria. Il gruppo con vibrafono e ritmica ci riporta sempre indietro ai grandi Milt Jackson e John Lewis. Qui invece abbiamo a che fare con un altro modo di interpretare il dialogo fra questi due strumenti: pieno di vitalità e swing, memore delle recenti evoluzioni sui rispettivi strumenti (Sherman suona volentieri con le quattro bacchette) e con grande libertà dei solisti. Si tratterà di esecuzioni lunghe, che rifletteranno l'atmosfera live, le vibrazioni del pubblico, la carica dei musicisti colti in un momento di grazia difficile da replicare. Sherman ha studiato in gioventù batteria con Elvin Jones e poi anche con Joe Locke, un vibrafonista dallo stile muscoloso. Come si vede un ottimo curriculum e che già lascia intravedere quelle che sono le sue caratteristiche, che verranno ben messe in evidenza da una ritmica che renderà palpabile il concetto di swing e di quali, nonostante la globalizzazione di scuole e metodi musicali, siano le differenze fra il jazz prodotto in Europa e quello made in USA.
Serata finale, domenica 12 agosto nell'abituale cornice della Villa Olga di Ispani, affidata al quartetto del pianista Stefano Reali, che unitamente alla vocalist Flavia Astolfi, Stefano Nunzi al contrabbasso e Giovanni Campanella alle percussioni, rileggerà il song-book di George Gershwin. Una serata, questa, che vuole essere un viaggio tra i songs più famosi di questo maestro della musica contemporanea, che ha lavorato in campi, culture, e continenti diversi, che in realtà è stato reso celebre a causa dell'irripetibile risultato popolare ottenuto, e che sembra perdurare nel tempo, senza mai passare "di moda" delle sue melodie. I songs nati come canzoni tratte dalle sue commedie musicali hanno raggiunto un obbiettivo raro, nella storia della musica: chiunque al mondo li ascolti, anche solo per poche battute, li riconosce immediatamente, riassaporando quella gioia che solo un autentico evergreen sa trasmettere, sin dalla prima volta che lo si sente. Stefano Reali, aprirà tra un' esecuzione e l'altra il dialogo con il pubblico, per illustrare l'influenza del blues e della musica afroamericana nel mondo culturale ebraico-russo-europeo, la cui miscela ha dato vita non solo al cosiddetto jazz sinfonico, ma a gran parte della musica pop del Novecento.

Galleria Fotografica

rank:

Eventi

"Cantine in Piazza": Venerdì la grande festa del Vino Nobile di Montepulciano

Tutto pronto a Montepulciano (Si) per venerdì 17 agosto per il grande appuntamento dell'estate poliziana, "Cantine in Piazza". A partire dalle 20, decine di aziende di Vino Nobile di Montepulciano troveranno spazio nell'affascinante e suggestivo banco d'assaggio in Piazza Grande per presentare agli appassionati...

Streetfood: Quello con la Tendina scelto da Terrasound

Dai Food Truck ai chioschi attrezzati, lo Streetfood Village sbarca a Pescara, in Abruzzo, dove dall'11 al 14 luglio sarà protagonista nell'area food del Terrasound Festival, il grande appuntamento dell'estate promosso dalla città abruzzese. Sono attesi oltre 40 mila spettatori a questo evento che vedrà...

Con-vivere "il lavoro", torna il festival di Carrara dal 6 al 9 settembre 2018

Se c'è un tema che misura i modi di convivenza tra gli uomini, il livello di civiltà dei continenti, la cultura e i bisogni dei popoli; che sta al centro della vita dei singoli e, contemporaneamente, della collettività, quello è il "lavoro". Sarà questo il tema della tredicesima edizione di con-vivere,...

Cibo di Strada: a Beausoleil il gemellaggio Italia-Francia

Parte nel segno del tricolore e della festa nazionale lo Street Food Village di Beausoleil, cittadina francese alle porte del Principato di Monaco dove fino a domenica 3 giugno è in corso l'evento promosso dall'associazione italiana Streetfood che valorizza il cibo di strada. Il taglio del nastro è stato...

Cantine Aperte: tra arte e paesaggio in Toscana il vino svela tutto il bello

"Gustiamo il bello della Toscana". E' il motivo e anche il tema che il Movimento Turismo del Vino Toscana ha scelto per la prossima edizione di Cantine Aperte, in programma sabato 26 e domenica 27 maggio. Sarà dunque "il bello" il filo conduttore che unirà le circa cento aziende che apriranno le porte...