Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 giorni fa S. Calogero eremita

english italiano

Date rapide

Oggi: 18 giugno

Ieri: 17 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle - Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: EventiLa seduzione della "Maniera"

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Eventi

Firenze, Provincia di Firenze, Toscana, Palazzo Medici Riccardi

La seduzione della "Maniera"

in mostra a Palazzo Medici Riccardi dal 27 maggio al 27 giugno 2019

Scritto da (admin), sabato 25 maggio 2019 17:58:53

Ultimo aggiornamento sabato 25 maggio 2019 17:58:53

Con il titolo Jorio Vivarelli a Firenze.La seduzione della "Maniera", si inaugura lunedì, ore 18, nelle Sale Fabiani di Palazzo Medici Riccardi, una mostra del grande scultore pistoiese (1922 - 2008), 60 opere di piccole dimensioni oltre a vari disegni, tutti realizzati dagli anni Sessanta, il periodo fiorentino dell'artista, al 1975.

La rassegna (27 maggio - 27 giugno) è organizzata dalla Fondazione Vivarelli. Presenti al vernissage i rappresentanti degli enti patrocinanti, l'assessore Federica Fratoni per la Regione Toscana, la Provincia di Firenze, Cristina Acidini in qualità di presidente dell'Accademia delle Arti del Disegno, oltre a Luca Iozzelli, presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia che sostiene l'iniziativa.. Per la Fondazione Vivarelli il professor Giulio Masotti con il collega Ugo Poli e il curatore Edoardo Salvi.

Nel corso dei vent'anni nei quali ha abitato a Firenze (1949-1969), Vivarelli ha manifestato interesse e attrazione non episodici per gli sviluppi del Manierismo nella scultura fiorentina della seconda metà del Cinquecento, in particolare per le opere di Giambologna, Ammannati, Cellini e altri. La mostra documenta, tra l'altro, precisi collegamenti tra le piccole sculture dell'artista con il Ratto della Sabinae la Fontana dell'Oceano a Boboli, la Fontana dell'Ammannati in Piazza della Signoria, la Ninfa i Fontainebleau e il Perseo di Cellini, nonché altre opere di scultori manieristi.

Molte delle piccole sculture in bronzo hanno avuto un esito in dimensioni monumentali nelle Fontane eseguite per gli Stati Uniti, in collaborazione con l'architetto Oskar Stonorov, interventi documentati in mostra da pannelli fotografici. L'unica eccezione di ordine cronologico, tecnico e formale, è costituita da una Figura in gesso modellata nel 1950, esposta come preludio a tutte le altre opere.

Come noto, Vivarelli è nato a Fognano di Montale, Pistoia. Scultore precoce, nel 1941 realizza la prima opera di grandi dimensioni, La Vittoria in marcia, poi distrutta. Dopo la guerra torna al lavoro con rinnovata coscienza critica e poetica. Al 1956 risale il drammatico Crocifisso ligneo per la chiesa della Vergine a Pistoia, capolavoro che suscita un acceso dibattito circa l'arte sacra in Italia. Negli anni Sessanta ottiene notorietà internazionale. Sul piano stilistico il suo lavoro trova corrispondenza nelle opere di Fazzini, Greco, Mascherini e, in parte, di Minguzzi.

Nel 1966 eccolo tra i fondatori del movimento internazionale Intrarealista. Nel 1974 conclude il Monumento a Giacomo Matteotti, collocato a Roma sul Lungotevere Arnaldo da Brescia, opera che divise la grande critica italiana. Nel 1987 esegue la statua Inno alla vita per il Parco della Pace di Nagasaki, opera che lo ha reso celeberrimo in Giappone.

Vivarelli continua a lavorare fino alla morte, avvenuta nel 2008 a Pistoia, nella casa-studio progettata da Stonorov, ora sede della Fondazione dedicata all'artista che, oltre a esporre numerose opere originali, raccoglie la documentazione di tutta la sua attività di scultore, mosaicista, disegnatore e incisore.

Galleria Fotografica

rank:

Eventi

Il Salone dei Sapori dall'8 al 12 maggio 2019

800 anni di saperi e sapori: 800 anni di storia per il Palazzo della Ragione e di eccellenze enogastronomiche per il mercato coperto più antico d'Europa Sotto il Salone, lo stesso traguardo in vista anche per l'Università, fiore all'occhiello della città di Padova, che compirà 8 secoli nel 2022. Il Salone...

Cibo di Strada: a Novara torna quello con la tendina

Pronti, attenti, via. Il tour 2019 del cibo di strada con la tendina, quello a marchio Streetfood, sta per partire e lo farà dal 29 al 31 marzo a Novara con lo Streetfood Village in Piazza Puccini, in occasione di Degusto Novara. Promosso in collaborazione con Confcommercio VCO Alto Piemonte e Ascom...

La tradizione del Carnevale in Irpinia unita per celebrare un grande patrimonio culturale con un mese di iniziative ed eventi

Il Carnevale Princeps Irpino pronto ad inondare di feste, divertimento e tradizione la provincia di Avellino (e non solo). Si preparano i lunghi festeggiamenti dedicati ad una delle feste più amate dell'anno in Irpinia, il Carnevale, che si riunisce nelle sue varie espressioni del territorio sotto un'unica...

Carnevale: a Foiano della Chiana (Ar) torna il più antico d’Italia

Si spengono all'alba le luci dei quattro cantieri allegorici del Carnevale di Foiano della Chiana, il più antico d'Italia che nel borgo in provincia di Arezzo è giunto con il 2019 alla sua 480 esima edizione. Cinque domeniche di festa, dal 10 febbraio al 10 marzo, durante le quali le vie del paese saranno...

Per i 10 anni dal terremoto dell’Aquila, torna in scena lo spettacolo “Uomini Terra Terra” di Giorgio Cardinali dal 18 al 23 dicembre al Teatro Stanze Segrete

Il prossimo 6 aprile 2019 saranno passati 10 anni dal terremoto che ha distrutto l'Aquila, uccidendo 309 persone. Un "disastro naturale"! L'hanno scritto e detto giornalisti, scienziati e politici. Per l'occasione torna dal 18 al 23 dicembre al Teatro Stanze Segrete lo spettacolo "Uomini Terra Terra"...