Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 27 giorni fa S. Lucia vergine

english italiano

Date rapide

Oggi: 13 dicembre

Ieri: 12 dicembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle - Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: EventiMarco Cornini “Amore sacro amore profano”

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Eventi

dal 10 dicembre al Palazzo Ducale di Massa

Marco Cornini “Amore sacro amore profano”

Scritto da (admin), venerdì 18 novembre 2016 11:51:53

Ultimo aggiornamento venerdì 18 novembre 2016 11:51:53

Si apre sabato 10 dicembre nel Palazzo Ducale di Massa (Ms) - inaugurazione ore 17 -, la mostra dello scultore Marco Cornini dal titolo "Amore sacro amore profano"che rimarrà aperta fino all'8 gennaio 2017. Si tratta della terza mostra del ciclo "Oltre l'immagine" organizzato dall'Associazione Quattro Coronati in collaborazione con il Comune di Massa e curato da Mauro Daniele Lucchesi. Cornini scultore milanese doc, con uno studio bohémien in una vecchia fornace alla periferia della città, ha esordito giovanissimo nel mondo dell'arte, appena ventiduenne e, in un periodo in cui imperavano "sperimentazioni" concettuali e videoarte, ha scelto di utilizzare, come materiale privilegiato se non esclusivo, la terracotta, mostrando una straordinaria coerenza e fedeltà a un mezzo espressivo spesso considerato "minore". Al suo attivo numerose mostre sia personali che collettive nei principali musei e gallerie d'arte italiane, e apprezzato da critici importanti come Luca Beatrice (curatore del Padiglione Italia alla 53^ Biennale di Venezia del 2009) e dallo scrittore e critico d'arte Mario De Micheli, che alla sua mostra d'esordio lo segnala come giovanissimo scultore di grande talento. Le sue rappresentazioni riguardano la bellezza del corpo, prevalentemente femminile. Bellezza che nelle opere, allontana invece che avvicinare. I bellissimi corpi adagiati su morbide poltrone o in piedi, donne nude o abbigliate di minigonne e abiti succinti, canottiere e slip, mai eccessive nel loro essere svestite o vestite, giustamente calibrate in quello sguardo penetrante e assente e per niente compiaciuto della propria bellezza. Una forma che solleva interrogativi inquietanti sul futuro di una generazione sempre più chiusa in se stessa, sempre più propensa ad autocompiacersi e sempre meno a socializzare. "Marco Cornini propone modelli femminili perdenti perché straordinariamente vincenti - spiega Mauro Daniele Lucchesi - i volti "duri" delle protagoniste non promettono un futuro aldilà della durata del loro aspetto. Le modelle sono bellissime ma questo non basta. Ansiose e insicure giungono all'ultima vibrazione della terracotta che quasi rimettono alla prova la forma compiuta che le ha modellate; sono figure che giungono da una matrice classica ma arrivano all'essenza dopo aver attraversato tutti i dubbi della contemporaneità, quelli della giovinezza di tutti i tempi , quelli dell'amore (sacro o profano). Prendono forma lentamente fra le sue dita e si aggiustano in composti di terre restituendoci una versione della scultura rinnovata, dunque contemporanea. Perché a quel profilo etrusco, si sommano, in pose tutt'altro che arcaiche, abiti, dettagli e cromie che non svincolano mai dal presente, dall'oggi. Seppur confinate in un tempo incompiuto, nell'attimo in cui sembrano essere custodite, le modelle di Cornini si inseriscono a pieno titolo nella contemporaneità. E non solo per quei dettagli concreti che le fanno prelevare direttamente da qualche periferia cittadina, ma anche e soprattutto per quello sguardo svogliato e seduttore da "vergini suicide". La mostra "Amore sacro amore profano" di Marco Cornini rimarrà aperta fino all'8 gennaio 2017 ad ingresso libero nel Palazzo Ducale di Massa (Ms), Piazza Aranci 35, dal giovedì alla domenica dalle ore 16.30 alle 19.30. Informazioni: telefono: 3288375423, e-mail: mdlucc57@gmail.com

Galleria Fotografica

rank:

Eventi

Agriturismo: la vacanza preferita dagli stranieri, ma sale la quotazione anche tra gli italiani

Aumentata la richiesta di pacchetti legati all'enogastronomia e al desiderio di vivere esperienze attraverso corsi di cucina, degustazioni, escursioni per vivere un territorio a tutto tondo. Durante il workshop in fiera le aspettative della domanda internazionale sempre più attirata dalla campagna Il...

Campionato Nazionale di Pasticceria degli Istituti Alberghieri d’Italia

La FIPGC in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione e l'Istituto Superiore "A. Tilgher" di Ercolano (NA) organizza il terzo Campionato Nazionale di Pasticceria degli Istituti Alberghieri d'Italia, che si svolgerà il 19, 20 e 21 novembre 2019 presso la sede del succitato istituto. "Queste...

Nella formazione il futuro: Con-vivere Carrara Festival presenta l’edizione 2019

Da giovedì 5 a domenica 8 settembre a Carrara torna con-vivere, il Festival organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara sotto la direzione scientifica di Remo Bodei, che quest'anno si occuperà di Formazione. Quasi 90 appuntamenti fra lezioni magistrali, mostre, concerti, spettacoli, menu...

La seduzione della "Maniera"

Con il titolo Jorio Vivarelli a Firenze.La seduzione della "Maniera", si inaugura lunedì, ore 18, nelle Sale Fabiani di Palazzo Medici Riccardi, una mostra del grande scultore pistoiese (1922 - 2008), 60 opere di piccole dimensioni oltre a vari disegni, tutti realizzati dagli anni Sessanta, il periodo...

Il Salone dei Sapori dall'8 al 12 maggio 2019

800 anni di saperi e sapori: 800 anni di storia per il Palazzo della Ragione e di eccellenze enogastronomiche per il mercato coperto più antico d'Europa Sotto il Salone, lo stesso traguardo in vista anche per l'Università, fiore all'occhiello della città di Padova, che compirà 8 secoli nel 2022. Il Salone...