Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 giorni fa S. Teodoro martire

english italiano

Date rapide

Oggi: 20 settembre

Ieri: 19 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle, News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: EventiMaxime Rossi - Kemosabe

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Eventi

presso la Galleria Tiziana Di Caro di Salerno

Maxime Rossi - Kemosabe

dal 28 settembre al 7 dicembre

Scritto da Ufficio Stampa Tiziana Di Caro (admin), giovedì 26 settembre 2013 14:54:38

Ultimo aggiornamento giovedì 26 settembre 2013 14:54:38

La Galleria Tiziana Di Caro di Salerno è orgogliosa di ospitare la prima mostra personale in Italia di Maxime Rossi (Parigi, 1980), intitolata Kemosabe, che inaugura sabato 28 settembre 2013 dalle ore 19:00 alle ore 22:00.

Le opere in mostra sono state realizzate nel 2013 e sono il risultato di un viaggio compiuto dall'artista a Sedona, in Arizona, alla ricerca del fantomatico rifugio che fu di Max Ernst, il quale, negli anni Quaranta, visse in quelle zone con Dorothea Tanning, e vi realizzò alcune delle più rilevanti opere della sua produzione.

Kemosabe è il soprannome che è stato dato ironicamente a Maxime Rossi dalla persona che lo ha accompagnato in questa ricerca, ed è un termine che nella lingua dei nativi americani indica un "affidabile esploratore".

Kemosabe è, quindi, l'artista che trasforma la galleria avvolgendone una porzione di spazio in un wallpaper (Blue Parrot Canyon, 2013), che riproduce, ingigantendola, una cianotipia raffigurante il canyon nella zona in cui è collocato il rifugio. Tale è la maestosità del paesaggio da far sì che gli elementi architettonici inquadrati nell'immagine si perdano, invitando lo spettatore a fare uno sforzo per individuarli.

Il canyon è la quinta entro cui si stagliano quattro sculture in ceramica, figure in parte austere, che ricalcano le forme di alcune delle maschere realizzate da Ernst a Sedona, e al contempo grottesche perché sono il risultato di strani accoppiamenti: Pineapple Aries (Ariete Ananas), Orange Bird (Uccello Arancia), Pear Fish (Pesce Pera), Banana Rat (Ratto Banana).

Un bassorilievo, per lo più in carta, riproduce ancora una porzione di paesaggio, questa volta accennando la terza dimensione e celando elementi di un'abitazione sommersa dalla vegetazione. Maxime Rossi insiste sull'ipotesi di svelare il luogo di Max Ernst, e ancora una volta la sua presenza ci viene solo sussurrata: non sono le persone a raccontarci una storia, bensì i luoghi, strutture utopiche che suggeriscono presenze.

Una serie di componimenti poetici inediti di Maxime Rossi accompagnerà lo spettatore durante la visita, con una performance vocale che andrà a completare l'enigma di una storia, solo in parte accennata, e resa ancor più misteriosa da oggetti, che aprono il percorso espositivo, la cui forma, arricchita da dirette citazioni da Victor Vasarely, induce alla ricerca di significati, che entro i confini della mostra non saranno mai rivelati.

Maxime Rossi è nato nel 1980 a Parigi (Francia), dove vive e lavora.

Mostre personali: Mynah Dilemma, a cura di Marc Bembekoff, Palais de Tokyo, Parigi, Francia (2012), Bouquet fleuri, bouquet flétri. C'est au choix, Project Room, Galerie Anne de Villepoix, Parigi, Francia (2010), Ummagumma (con Armand Jalut), EMBA/Gal Ed Manet, Gennevillers, Francia (2009)

Mostre collettive (selezionate): 19ª Biennale di Sydney: You Imagine What You Desire / a cura di Juliana Engberg (2014), Carl Strüwe, a cura di Mathieu Mercier, Galerie Le Minotaure, Parigi, Francia (2013), Dernières nouvelles!, GDM, Parigi, Francia (2013), L'Origine des Choses, a cura di Sebastien Faucon, La Centrale for Contemporary Art, Bruxelles, Belgio (2013), Sollicitations multiples, Galerie Alain Gutharc, Parigi, Francia (2012).

info@tizianadicaro.it
dal martedì al sabato,
dalle 15:00 alle 20:00 o su appuntamento

Galleria Fotografica

rank:

Eventi

"Cantine in Piazza": Venerdì la grande festa del Vino Nobile di Montepulciano

Tutto pronto a Montepulciano (Si) per venerdì 17 agosto per il grande appuntamento dell'estate poliziana, "Cantine in Piazza". A partire dalle 20, decine di aziende di Vino Nobile di Montepulciano troveranno spazio nell'affascinante e suggestivo banco d'assaggio in Piazza Grande per presentare agli appassionati...

Streetfood: Quello con la Tendina scelto da Terrasound

Dai Food Truck ai chioschi attrezzati, lo Streetfood Village sbarca a Pescara, in Abruzzo, dove dall'11 al 14 luglio sarà protagonista nell'area food del Terrasound Festival, il grande appuntamento dell'estate promosso dalla città abruzzese. Sono attesi oltre 40 mila spettatori a questo evento che vedrà...

Con-vivere "il lavoro", torna il festival di Carrara dal 6 al 9 settembre 2018

Se c'è un tema che misura i modi di convivenza tra gli uomini, il livello di civiltà dei continenti, la cultura e i bisogni dei popoli; che sta al centro della vita dei singoli e, contemporaneamente, della collettività, quello è il "lavoro". Sarà questo il tema della tredicesima edizione di con-vivere,...

Cibo di Strada: a Beausoleil il gemellaggio Italia-Francia

Parte nel segno del tricolore e della festa nazionale lo Street Food Village di Beausoleil, cittadina francese alle porte del Principato di Monaco dove fino a domenica 3 giugno è in corso l'evento promosso dall'associazione italiana Streetfood che valorizza il cibo di strada. Il taglio del nastro è stato...

Cantine Aperte: tra arte e paesaggio in Toscana il vino svela tutto il bello

"Gustiamo il bello della Toscana". E' il motivo e anche il tema che il Movimento Turismo del Vino Toscana ha scelto per la prossima edizione di Cantine Aperte, in programma sabato 26 e domenica 27 maggio. Sarà dunque "il bello" il filo conduttore che unirà le circa cento aziende che apriranno le porte...