Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 9 giorni fa S. Maurizio martire

english italiano

Date rapide

Oggi: 22 settembre

Ieri: 21 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle, News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: EventiSoqquadro Italiano e Vincenzo Capezzuto

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Eventi

domenica 9 dicembre 2012, presso il Teatro Verdi di Salerno

Soqquadro Italiano e Vincenzo Capezzuto

da Monteverdi a Mina. Il lungo viaggio della musica italiana dal Seicento fino agli anni ‘60

Scritto da Olga Chieffi (admin), martedì 20 novembre 2012 13:33:27

Ultimo aggiornamento sabato 9 febbraio 2013 16:41:34

Soqquadro Italiano: quando la Musica è Bugiarda

Vincenzo Capezzuto e Claudio Borgianni tornano al teatro Verdi di Salerno per firmare, il 9 dicembre, l'evento musicale del 2012 con un viaggio particolare "Da Monteverdi a Mina"

Vincenzo Capezzuto tornerà nel suo teatro Verdi, per la prima volta non come danzatore, ma nella sua nuova veste di cantante, unitamente all'Ensemble Soqquadro Italiano, composto da Davide Castellari al sax contralto, Simone Vallerotonda alla tiorba, arciliuto e chitarra barocca, Flora Papadopulos all'arpa barocca, Daniele Rosi al contrabbasso e Gabriele Miracle alle percussioni, per accompagnarci in un lungo viaggio, ideato dal direttore artistico del gruppo, Claudio Borgianni, attraverso quattro secoli di musica, che parte da Cremona, con Claudio Monteverdi e vi ritorna per omaggiare Mina. L'appuntamento è per domenica 9 dicembre 2012, quando alle 18,30, il sipario del teatro Verdi, si leverà su Soqquadro Italiano e su un repertorio particolare, certamente aduso alla formazione, ma che, tuttavia, trova, oggi, una forma definita e, in quanto tale, assolutamente autoaffermativa. Claudio Borgianni e Vincenzo Capezzuto sono uomini di profondi studi e appetiti classici, che hanno potuto esprimere in un universo creativo quanto mai composito, vorace e - spesso - radicale. Quindi, nel momento in cui hanno deciso di rileggere Barbara Strozzi, Monteverdi, Giovanni Girolamo Kapsberger, Francesco Cavalli, Roberto Soffici, Gino Paoli, Pietro Andrea Ziani, unitamente a Sergio Endrigo, si renderà omaggio ai succitati ma anche a loro stessi, al proprio vissuto di artisti sempre felicemente irrequieti, protagonisti di un camerismo colto, elegante, ora barocco, ora più distillato e ora più vitale, rotondo e gioioso, per un piacere uditivo che riesce sempre a mettere a "Soqquadro" e a eludere la trappola della lettura scolastica e della maniera, in cui spesse volte il repertorio del Seicento conduce. Se il filo conduttore è la voce antica di Vincenzo Capezzuto, l'ispirazione è - come avviene sempre in Soqquadro Italiano - estremamente eclettica, mettendo capo alla amata musica barocca, da un fine arrangiatore quale è Claudio Borgianni, con incursioni in quella popolare, contaminazioni contemporanee, fino a quella leggera, passando da "Già risi del mio mal" di Girolamo Kapsberger, che come in un incantesimo si trasformerà nel "Cielo in una stanza", gemma del repertorio di Mina Mazzini, evocando l'aria di Barbara Strozzi "Che si può fare" intrisa di tensioni armoniche e ritmi o "E' rimedio al mal l'amore" di Francesco Cavalli, mentre "Sì dolce il tormento" di Claudio Monteverdi, s'intreccerà con una struggente interpretazione di "E se domani" e "Dormite oh pupille" del veneziano, ma d'adozione napoletana, Andrea Ziani, potrebbe essere seguita da "Mi sei scoppiato dentro al cuore", per finire con "Io che amo solo te" di Endrigo, in stile rappresentativo. Sul palcoscenico del Verdi la meravigliosa scatola sonora di Soqquadro Italiano, composta di esperienze, professionalità e interessi diversi fusi in un magma volto a ritrovare quella freschezza e leggerezza nel rapporto con gli spettatori ci porterà a riscoprire tutti insieme l'originalità e il senso del caos e del metodo che è l'essenza della parola italiano.

Galleria Fotografica

rank:

Eventi

"Cantine in Piazza": Venerdì la grande festa del Vino Nobile di Montepulciano

Tutto pronto a Montepulciano (Si) per venerdì 17 agosto per il grande appuntamento dell'estate poliziana, "Cantine in Piazza". A partire dalle 20, decine di aziende di Vino Nobile di Montepulciano troveranno spazio nell'affascinante e suggestivo banco d'assaggio in Piazza Grande per presentare agli appassionati...

Streetfood: Quello con la Tendina scelto da Terrasound

Dai Food Truck ai chioschi attrezzati, lo Streetfood Village sbarca a Pescara, in Abruzzo, dove dall'11 al 14 luglio sarà protagonista nell'area food del Terrasound Festival, il grande appuntamento dell'estate promosso dalla città abruzzese. Sono attesi oltre 40 mila spettatori a questo evento che vedrà...

Con-vivere "il lavoro", torna il festival di Carrara dal 6 al 9 settembre 2018

Se c'è un tema che misura i modi di convivenza tra gli uomini, il livello di civiltà dei continenti, la cultura e i bisogni dei popoli; che sta al centro della vita dei singoli e, contemporaneamente, della collettività, quello è il "lavoro". Sarà questo il tema della tredicesima edizione di con-vivere,...

Cibo di Strada: a Beausoleil il gemellaggio Italia-Francia

Parte nel segno del tricolore e della festa nazionale lo Street Food Village di Beausoleil, cittadina francese alle porte del Principato di Monaco dove fino a domenica 3 giugno è in corso l'evento promosso dall'associazione italiana Streetfood che valorizza il cibo di strada. Il taglio del nastro è stato...

Cantine Aperte: tra arte e paesaggio in Toscana il vino svela tutto il bello

"Gustiamo il bello della Toscana". E' il motivo e anche il tema che il Movimento Turismo del Vino Toscana ha scelto per la prossima edizione di Cantine Aperte, in programma sabato 26 e domenica 27 maggio. Sarà dunque "il bello" il filo conduttore che unirà le circa cento aziende che apriranno le porte...