Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 giorni fa S. Elena imperatrice

english italiano

Date rapide

Oggi: 18 agosto

Ieri: 17 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle, News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast official Hotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: EventiToscanaDa Brooklyn al Bargello: Giovanni della Robbia la lunetta Antinori e Stefano Arienti

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera Amalfitana Amalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua Provincia L'edizione 2018 del Festival più atteso in Costiera Amalfitana: Ravello Festival 2018 Italia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Toscana

fino all'8 aprile 2018 presso il Museo Nazionale del Bargello di Firenze

Da Brooklyn al Bargello: Giovanni della Robbia, la lunetta Antinori e Stefano Arienti

Scritto da (admin), martedì 14 novembre 2017 12:19:25

Ultimo aggiornamento martedì 14 novembre 2017 12:19:25

ll Museo Nazionale del Bargello presenta, per la prima volta in Italia,

la ‘lunetta Antinori', un capolavoro del Rinascimento di Giovanni della Robbia

commissionato dalla storica famiglia fiorentina del vino all'inizio del 1500.

La robbiana, oggi di proprietà del Museo di Brooklyn, è stata appena restaurata grazie al contributo della famiglia Antinori e sarà esposta in dialogo con l'opera dell'artista

Stefano Arienti, realizzata nell'ambito di Antinori Art Project.

Un evento unico a Firenze.

All'inizio del Cinquecento, Niccolò di Tommaso Antinori, iniziatore della fortuna imprenditoriale della storica famiglia del vino italiano, commissiona a Giovanni della Robbia (Firenze, 1469-1529/30) la lunetta con la "Risurrezione di Cristo" per decorare Villa Le Rose, la residenza di campagna alle porte di Firenze, dove già all'epoca si produceva vino. Un capolavoro del Rinascimento italiano, oggi di proprietà del Brooklyn Museum of Art di New York, che per la prima volta dopo 120 anni sarà presentato al pubblico, in tutto il suo splendore, al Museo Nazionale del Bargello a Firenze dal 9 Novembre 2017 all'8 aprile 2018. Il merito è di una storica circostanza: il restauro della robbiana da parte degli stessi committenti, i Marchesi Antinori, oltre 500 anni dopo, nel solco di una tradizione di mecenatismo culturale che arriva fino ai nostri giorni. Per celebrare lo straordinario ritorno della lunetta e l'esposizione nella "culla" del Rinascimento tra le opere di Michelangelo, Donatello e degli stessi Della Robbia, la famiglia fiorentina continua la sua antica tradizione di "mecenati d'arte" con una nuova committenza: un'opera dell'artista italiano Stefano Arienti, tra i più apprezzati sulla scena internazionale, esposta in mostra con la robbiana - in due sale separate ma comunicanti tra loro - che viene riletta ed reinterpretata attraverso un inaspettato dialogo tra arte rinascimentale e contemporanea. Questa nuova produzione rappresenta la continuità dell'attenzione all'arte della famiglia Antinori che da sempre hanno legato il loro nome all'eccellenza nel vino e alla tradizione mecenatistica. In contemporanea, presso l'avveniristica cantina Antinori nel Chianti Classico sarà esposta un'altra installazione site-specific di Arienti, ispirata sempre dalla lunetta di Della Robbia, e che entrerà a far parte della collezione di famiglia, in dialogo costante con la storia.

"Sostenere e valorizzare le arti è sempre stato importante per la nostra famiglia - sottolinea Alessia Antinori, vice presidente di Marchesi Antinori - siamo oggi particolarmente orgogliosi che questa bellissima lunetta, al cui interno è raffigurato uno dei nostri antenati oltre agli stemmi di famiglia, torni finalmente a casa completamente restaurata, in occasione dell'esposizione al Museo Nazionale del Bargello, già scrigno di numerosi inestimabili capolavori dei Della Robbia".

Composta da 46 sezioni di terracotta policroma invetriata, la robbiana, splendido esempio della straordinaria tecnica della famiglia di scultori Della Robbia (Luca, Andrea e Giovanni), attivi tra il 1400 e il 1500 a Firenze, presenta un ritratto quasi a grandezza naturale del suo committente, con le mani giunte alla sinistra di Cristo, e due stemmi di famiglia ai lati della base del rilievo, che decorava Villa Le Rose, una delle Tenute di famiglia dove già all'epoca gli Antinori producevano principalmente vino ma anche olio ed altri prodotti agricoli.

Donata al Brooklyn Institute (oggi Brooklyn Museum of Art) nel 1898 dal collezionista americano A. Augustus Healy - dopo averla acquistata dagli stessi Antinori - la robbiana non ha più lasciato New York da allora. Nel 2016, grazie al sostegno della famiglia Antinori, ritrova il suo splendore originale, restaurata per la mostra "Della Robbia: Sculpting with Color in Renaissance Florence", prima esposizione americana dedicata ai Della Robbia, al Museum of Fine Arts di Boston (9 agosto-4 dicembre 2016) e poi alla National Gallery of Art di Washington Dc (5 febbraio-4 giugno 2017).

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Toscana

"Cantine in Piazza": Venerdì la grande festa del Vino Nobile di Montepulciano

Tutto pronto a Montepulciano (Si) per venerdì 17 agosto per il grande appuntamento dell'estate poliziana, "Cantine in Piazza". A partire dalle 20, decine di aziende di Vino Nobile di Montepulciano troveranno spazio nell'affascinante e suggestivo banco d'assaggio in Piazza Grande per presentare agli appassionati...

Con-vivere "il lavoro", torna il festival di Carrara dal 6 al 9 settembre 2018

Se c'è un tema che misura i modi di convivenza tra gli uomini, il livello di civiltà dei continenti, la cultura e i bisogni dei popoli; che sta al centro della vita dei singoli e, contemporaneamente, della collettività, quello è il "lavoro". Sarà questo il tema della tredicesima edizione di con-vivere,...

Cantine Aperte: tra arte e paesaggio in Toscana il vino svela tutto il bello

"Gustiamo il bello della Toscana". E' il motivo e anche il tema che il Movimento Turismo del Vino Toscana ha scelto per la prossima edizione di Cantine Aperte, in programma sabato 26 e domenica 27 maggio. Sarà dunque "il bello" il filo conduttore che unirà le circa cento aziende che apriranno le porte...

Le Reliquie del Santa Maria della Scala, tra Oriente e Occidente

Lo scorso 17 aprile è stato inaugurato il nuovo allestimento del Tesoro del Santa Maria della Scala all'interno della Sagrestia Vecchia, che ricontestualizza, all'interno dell'ambiente che più a lungo li ha ospitati, il reliquiari, le reliquie e l'Arliquiera, dipinta dal Vecchietta, fino ad oggi conservata...