Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 18 giorni fa S. Luigi Gonzaga

english italiano

Date rapide

Oggi: 21 giugno

Ieri: 20 giugno

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle, News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Hotel Santa Caterina, Amalfi Coast Luxury Experience, Five Stars Hotel in Amalfi Charming Beautiful 4 Stars Hotel in Amalfi, Hotel Marina Riviera is a relaxing luxury hotel on the Amalfi Coast with swimming pool and a Gourmet Restaurant

Tu sei qui: EventiVenetoIl futuro della grappa: la ricetta dei produttori

Tour and excursions on the Amalfi Coast and Sorrento Penisula, Airport and train station Transfers, Shore excursions, Rome, Naples, Salerno, Paestum, Vesuvio, Ercolano Ibiza Vacation - Charming Luxury Appartments in Ibiza - Quality Relax Resort in Ibiza Hotel Villa Romana Minori Amalfi Coast - Relax Wellness Hotel on the Amalficoast - Quality 4 Stars hotel in Minori next to Amalfi, Positano, Ravello, Maiori, Conca dei Marini, Salerno Campania Italy

Veneto

L’Istituto di Tutela Grappa del Trentino al Vinitaly di Verona porta la miscelazione

Il futuro della grappa: la ricetta dei produttori

Invecchiamento, miscelazione e comunicazione: sono gli ingredienti che i distillatori hanno convenuto in un incontro promosso dall’Istituto Tutela Grappa del Trentino dal titolo “La grappa ricerca il suo futuro”. Intanto a Vinitaly arrivano i cocktail a base di grappa Trentina

Scritto da (admin), mercoledì 11 aprile 2018 12:08:27

Ultimo aggiornamento mercoledì 11 aprile 2018 12:53:37

Il futuro della grappa? Invecchiamento, miscelazione e comunicazione. E' la ricetta fuoriuscita da un incontro promosso dall'Istituto di Tutela Grappa del Trentino nel quale sono stati protagonisti distillatori italiani e opinion leader, uniti con l'obiettivo di individuare insieme una strategia comune per promuovere e ampliare i confini del distillato italiano per eccellenza. «Ci siamo incontrati nuovamente insieme ai produttori che hanno deciso di salire a bordo in questo progetto per fare fronte comune sul mondo della grappa, per interrogarci su tre pilastri, Invecchiamento, miscelazione e comunicazione, argomenti al centro della tavola rotonda da cui sono scaturite una serie di idee e riflessioni interessanti», spiega il presidente dell'Istituto, Beppe Bertagnolli.

Invecchiamento, miscelazione e comunicazione. L'invecchiamento della grappa ha un processo più certificato rispetto agli altri spiriti internazionali e nazionali. Il tema da sviluppare ora è quale strada seguire: da un lato la via francese, dall'altro quella scozzese e irlandese. Il lato comune è tuttavia quello di costruire un percorso a metà strada con la volontà di dare maggiore identità a prodotti che vengono invecchiati con più riconoscibilità per il consumatore finale. Per quanto riguarda la miscelazione invece i distillatori trentini sono d'accordo nel cercare una via per realizzare un avvicinamento al consumatore più giovane e per farlo l'idea è quella di avvicinarsi ai bar tender, come succederà per esempio a Vinitaly. Infine, dal punto di vista della comunicazione, l'idea è quella di costituire un fronte comune attraverso un progetto che aiuti a sviluppare l'immagine della grappa, che deve essere svecchiata mantenendo però al contempo tipicità e target di riferimento.

E intanto a proposito di eventi e miscelazione, la tappa più imminente è quella di Vinitaly, dal 15 al 18 aprile, dove l'Istituto Tutela Grappa del Trentino sarà presente al Padiglione 3 stand E1 con uno spazio che ospiterà la quasi totalità delle etichette dei soci. Per i visitatori che arriveranno a scoprire il Trentino visto dai distillatori una grande sorpresa: uno spazio bar dove il famoso barman Leonardo Veronesi si cimenterà tutti i giorni nella realizzazione di cocktail a base di grappe del Trentino (dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 17.30). Dalla grappa invecchiata alle riserve, passando per le tradizionali, il bar tender di Riva del Garda interpreterà l'arte dei mixology con al centro degli ingredienti il distillato trentino. Un'occasione unica per tutti per degustare quindi l'unico prodotto italiano del genere a godere di una Igp, rivisto in chiave moderna.

A Vinitaly si potranno inoltre scoprire le ultime annate in commercio. Nell'aria dell'Istituto sarà possibile anche per i neofiti e gli appassionati avvicinarsi alla grappa di qualità attraverso degustazioni guidate e dei veri e propri "mini corsi" di degustazione accompagnati da esperti degustatori.

L'Istituto di Tutela della Grappa del Trentino è nato nel 1960 con l'obiettivo di tutelare e promuovere il prodotto. Oggi conta 24 soci dei quali 21 sono distillatori e rappresentano la quasi totalità della produzione trentina ed ha il compito di valorizzare la produzione tipica della Grappa ottenuta esclusivamente da vinacce prodotte in Trentino e di qualificarla con un apposito marchio d'origine: il tridente con la scritta "Trentino Grappa". Quello della grappa in Trentino è un settore di non piccolo conto, soprattutto se calato nell'economia locale. Ogni anno vengono prodotti in Trentino circa 10 mila ettanidri di grappa (circa il 10% del totale nazionale) vale a dire circa 4 milioni di bottiglie equivalenti (da 70 centilitri) distillando 15 mila tonnellate di vinaccia. Tre le tipologie principali di grappa prodotta: quella da uve aromatiche (40% del totale), quella destinata all'invecchiamento (circa il 35%) e quella da vinacce miste (circa il 25% della produzione). Il fatturato medio annuo che la grappa genera in Trentino è calcolato intorno ai 15milioni di euro per l'imbottigliato e 2 milioni di euro per quanto riguarda la materia prima.

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Veneto

30 anni di Vino Nobile di Montepulciano: a Vinitaly l’elogio del Sangiovese

Padiglione 9 (Toscana), Stand D12 - D13. Le coordinate per trovare a Vinitaly i produttori di Vino Nobile di Montepulciano presso lo stand del Consorzio che li riunisce sono sempre le stesse per raggiungere simbolicamente la toscana espressa dalla città e dal territorio di Montepulciano. Lo stand infatti...

Cortona Doc: a Vinitaly il "modello Syrah" toscano

Il Syrah italiano più apprezzato? Quello di Cortona, la città toscana che dà nome anche alla denominazione, è sicuramente avanti. Lo attestano i numeri, le vendite degli ultimi anni e i successi siglati in guide e concorsi internazionali. Sarà proprio il Syrah, insieme agli altri vini della Cortona Doc,...

BOTERO

Continuano le grandi mostre ad AMO-Palazzo Forti di Verona. Dopo i successi di Tamara de Lempicka, di Picasso e di Toulouse Lautrec, che hanno attirato un pubblico nazionale ed internazionale nella prestigiosa sede espositiva veronese, il prossimo autunno sarà protagonista il grande Fernando Botero,...

La Collezione Barry Friedman, Venetian Heritage. La metamorfosi del vetro nel Novecento

177 opere della Collezione Barry Friedman, tra cui capolavori firmati da Bianconi, Buzzi, Nason, Poli, Scarpa e Zecchin realizzati presso le più importanti e storiche vetrerie muranesi quali Seguso, Barovier e Toso, Cenedese, Salviati e Venini, approdano in prestito a lungo termine al Museo del Vetro...