Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 6 giorni fa S. Teresa d'Avila

english italiano

Date rapide

Oggi: 15 ottobre

Ieri: 14 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle, News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: LifestyleEravamo quattro amici al Paisà

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Lifestyle

Maiori, Costiera amalfitana, Campania, Italia

Eravamo quattro amici al Paisà

Una serata da non dimenticare

Scritto da Massimiliano D'Uva (admin), mercoledì 15 agosto 2012 12:51:14

Ultimo aggiornamento lunedì 17 settembre 2012 22:03:44

Maiori 15 Giugno 2012

Una bellissima esperienza quella al Ristorante Paisà (www.paisà.com). Organizziamo all'improvviso, troppi anni che non andavamo a cena da soli senza mogli, compagne, figli, clienti o fornitori, e ci ritroviamo a decidere in fretta dove andare. Decido io, andiamo da Paisà è da un pò che ci manco, tutti d'accordo un solo dubbio: la partita Inghilterra - Svezia. Arriviamo poco prima delle 21 un cameriere ci accoglie e ci vuole far accomodare fuori nel bellisimo dehors, proprio sulla passeggiata del Corso principale di Maiori, al chè gli chiediamo sottovoce: non c'è la possibilità di vedere la partita?. Il cameriere molto cortese ci accompagna nella piccola saletta sotto il ristorante avvisandoci che c'è un compleanno di bambini (7 ragazzini scatenati) ma c'era un bel TV 32" ed era già sintonizzato sulla partita, per noi andava benissimo! La vera meraviglia è stato il clima fresco e piacevole presente in questa piccola sala dove è installato un forno per le pizze. Vorremmo mangiare pasta e nell'indecisione scegliamo un doppio primo: Ravioli ripieni di stracciatella di Bufala di Paestum e Birboni di Gragnano con acciughe di Cetara, pomodori e noci di Sorrento. Il cameriere ci consiglia un antipasto per 4 al centro perchè per i Birboni ci vuole almeno una ventina di minuti per la cottura. Allora ci consiglia un Soutè di frutti di Mare ed un buon vino bianco locale; accettiamo il Soutè ma per il vino scegliamo noi un Negramaro del 2010. A sorpresa prima del Soutè ci arriva una fantasia di pizza, una sorta di mini calzone tagliato a fette, ottimo. Il soutè arriva dopo poco, con cozze vongole ed altri frutti di mare, in un solo enorme piatto da dividere tra di noi, ottimo sia nel sapore che nella quantità davvero abbondante. Per i primi abbiamo aspettato una decina di minuti dalla fine del nostro antipasto, che sarebbe bastato a far finire li la cena per quanto abbondante, ma complice l'ottimo vino e la partita dell'Inghilterra ci è sembrato un attimo. I Ravioli sono arrivati per primi, tre a testa, leggerissimi, il cameriere ci ha spiegato che lo chef non usa le uova per fare l'impasto, davvero squisiti. I birboni seguono a ruota, posso dire senza paura di essere smentito dai miei amici presenti con me, che mai abbiamo mangiato un piatto di pasta cucinato meglio e, seppur sazi dell'abbondante antipasto e dei Ravioli, nemmeno un filo di pasta è rimasto nel vassoio centrale in cui sono stati serviti (come per il soutè anche i Ravioli e i Birboni sono stati serviti al centro e ce li siamo divisi tra di noi senza l'aiuto del cameriere). Uno dei proprietari, presenti nel locale, ci ha omaggiato di una pizza al centro giusto per farcela assaggiare, era buona ma senza il giusto appetito non sono in grado di valutarla, un ottima occasione per tornarci. Non siamo ahimè riusciti ad arrivare al dolce, avevamo davvero mangiato troppo, ma non possiamo chiudere una bella cena senza un ottima grappa barricata brindando alla piacevole serata ed al Paisà che ci aveva visti riuniti dopo tanti anni. Infine, prima del conto, abbiamo anche avuto il piacere di ringraziare lo Chef personalmente. Torneremo presto per provare la pizza!!!

Galleria Fotografica

rank:

Lifestyle

"Ai Do Mati" lancia l'hashtag #AiDoMatiDelicious

Il Ristorante Pizzeria "Ai Do Mati" nasce nel cuore del Lido di Venezia il 25 aprile del 2001 e in un giorno molto importante per ogni veneziano: la festa di San Marco evangelista, solennità patronale di Venezia. Il suo logo è un'opera d'arte realizzata da Lele Vianello che vive e lavora in laguna, nel...

Streetfood 4 wheels: a Segrate il cibo di strada Con la Tendina

E' una delle feste più importanti dell'area, "Noi Segrate", il grande evento che si svolgerà nella città lombarda dal 7 al 9 settembre coinvolgendo diversi settori, dallo sport alla salute, con approfondimenti di vario genere. Per la parte food l'Amministrazione comunale di Segrate (Mi), organizzatore...

Forbes: Montepulciano al primo posto delle mete internazionali del vino

"Oltre ad essere la città di origine di uno dei vini più leggendari d'Italia, Montepulciano ha la particolarità di sembrare un set cinematografico oltre a essere una perfetta città toscana". Comincia così l'articolo pubblicato da Forbes, la rivista di finanza con sede a New York più famosa al mondo,...

Esiste un nuovo “Post” a Coroglio...

Esiste una regola per cui quando un POST ha colpito l'attenzione di chi lo legge bisogna vistarlo con un "mi piace", commentarlo e condividerlo. Condividere vuol dire investire tempo e risorse in qualcosa che piace, da porre poi sotto l'ala protettiva dei social. Quid pro quo. Dare per avere. Il resto...

Totò le Mokò, il panino dedicato al principe della risata e al progetto 50 Anni senza Totò

Totò è nel cuore dei napoletani, lo dimostrano le centinaia di iniziative che in queste settimane sono state organizzate a Napoli in occasione del cinquantenario della sua scomparsa. Quest'anno ricade il cinquantesimo anniversario dalla morte del grande Totò e Napoli, la sua città, ha deciso di celebrarlo...