Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 7 giorni fa S. Teodoro martire

english italiano

Date rapide

Oggi: 20 settembre

Ieri: 19 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle, News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: LifestyleIL CONSORZIO DEL VINO NOBILE MODELLO PER L’ECOSOSTENIBILITÀ

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Lifestyle

La Guida ViniBuoni d’Italia assegna al Consorzio il premio Ecofriendly 2013

IL CONSORZIO DEL VINO NOBILE MODELLO PER L’ECOSOSTENIBILITÀ

Un riconoscimento che premia l’impegno di Montepulciano che tra cantine eco-friendly e impianti pubblici e privati a energia pulita ha dato vita a un vero e proprio laboratorio di idee e progetti ecosostenibili che sperimentano la green economy

Scritto da Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano (admin), lunedì 19 novembre 2012 14:54:41

Ultimo aggiornamento sabato 9 febbraio 2013 16:39:15

"Un esempio da seguire per l'impegno nel promuovere e comunicare il fondamentale ruolo della eco-sostenibilità a partire dalle aziende associate". E' questo il motivo per il quale il 10 novembre a Merano la Guida ViniBuoni d'Italia, edita dal Touring Club Editore, ha assegnato al Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano il Premio Ecofriendly 2013. Ogni anno la guida assegna questo riconoscimento a sei aziende, un Consorzio e un Comune. Ecco che quella dei produttori di Vino Nobile è risultata la migliore realtà consortile per essersi particolarmente distinta nell'attenzione al tema dello sviluppo sostenibile e dell'innovazione.

«Ci fa particolarmente piacere questo premio - spiega il Coordinatore del Consorzio, Paolo Solini - perché da anni a Montepulciano siamo fortemente impegnati come Consorzio in numerose attività di sostenibilità dell'ambiente e del territorio nel quale produciamo il Vino Nobile». Il Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano negli anni di attività ha contribuito tra le altre cose anche al restauro di molte opere pubbliche, come il Palazzo del Capitano, il Pozzo dei Grifi e per ultimo quello della Fortezza, progetto in parte compiuto e ora entrato nell'ultima fase dei lavori ai quali parteciperà anche la Kennesaw University di Atlanta che grazie a un accordo con il Comune e con il Consorzio dei produttori creerà a Montepulciano una propria sede.

Non finisce qui. Tra primati, case history di cantine eco-friendly ed impianti pubblici di energia pulita, ecco dunque Montepulciano, dove l'alleanza virtuosa tra i produttori del Consorzio del Vino Nobile e il Comune ha dato vita a un laboratorio di idee e progetti eco-sostenibili che sperimentano la Green Economy applicata al vino. Gli esempi sono numerosi e anche sorprendenti.

Si va infatti dalla prima cantina in Europa completamente off-grid ed autosufficiente dal punto di vista energetico, alla più grande fattoria vitata, caso più unico che raro in Italia, 100% biodinamica. Si va ancora dall'azienda dove è l'energia del sole a garantire il giusto clima al vino che riposa in barrique e tonneaux, a quella che si alimenta invece con l'energia della terra, tutte pronte a contribuire all'impianto comunale per il recupero di energia dalle biomasse vegetali e a fornire, attraverso la potatura intelligente dei loro vigneti, il "carburante" per un impianto a dissociazione molecolare (dunque ad emissioni zero) che sorgerà sul territorio per "illuminare" edifici e servizi pubblici.

Su una zona di produzione che conta un'estensione complessiva coltivata a vigneto di 2.100 ettari, di cui 1.300 iscritti all'albo del Vino Nobile di Montepulciano, e una superficie comunale di 16.500 ettari, a Montepulciano sono molti gli esempi di cantine che guardano alla filosofia delle 3 "R": ridurre (i consumi idrici, le emissioni e l'inquinamento dell'aria e dell'acqua), riutilizzare (ad esempio l'acqua, grazie agli impianti di depurazione), riciclare (vetro, sughero, carta e imballaggi). Gli stessi eventi promossi dal Consorzio, a partire dall'Anteprima del Vino Nobile di febbraio, sono "amici" dell'ambiente visto che tutti i materiali usati sono di compostaggio.

Galleria Fotografica

rank:

Lifestyle

Streetfood 4 wheels: a Segrate il cibo di strada Con la Tendina

E' una delle feste più importanti dell'area, "Noi Segrate", il grande evento che si svolgerà nella città lombarda dal 7 al 9 settembre coinvolgendo diversi settori, dallo sport alla salute, con approfondimenti di vario genere. Per la parte food l'Amministrazione comunale di Segrate (Mi), organizzatore...

Forbes: Montepulciano al primo posto delle mete internazionali del vino

"Oltre ad essere la città di origine di uno dei vini più leggendari d'Italia, Montepulciano ha la particolarità di sembrare un set cinematografico oltre a essere una perfetta città toscana". Comincia così l'articolo pubblicato da Forbes, la rivista di finanza con sede a New York più famosa al mondo,...

Esiste un nuovo “Post” a Coroglio...

Esiste una regola per cui quando un POST ha colpito l'attenzione di chi lo legge bisogna vistarlo con un "mi piace", commentarlo e condividerlo. Condividere vuol dire investire tempo e risorse in qualcosa che piace, da porre poi sotto l'ala protettiva dei social. Quid pro quo. Dare per avere. Il resto...

Totò le Mokò, il panino dedicato al principe della risata e al progetto 50 Anni senza Totò

Totò è nel cuore dei napoletani, lo dimostrano le centinaia di iniziative che in queste settimane sono state organizzate a Napoli in occasione del cinquantenario della sua scomparsa. Quest'anno ricade il cinquantesimo anniversario dalla morte del grande Totò e Napoli, la sua città, ha deciso di celebrarlo...

Luca Buccheri Chef del Dum Dum Republic di Paestum (SA)

Intenso e appassionato: è Luca Buccheri, "chef d'amore e d'anarchia", da quest'anno alla guida del ristorante del Dum Dum Republic di Paestum (SA). Un talento naturale dall'animo irrequieto. La sua è una visione originale che tende a spingere i sapori verso un nuovo orizzonte sensoriale, attraverso la...