Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 giorni fa S. Claudio martire

english italiano

Date rapide

Oggi: 20 febbraio

Ieri: 19 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle - Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: LifestylePOPOLO E TAMMORRA FOLK FESTIVAL

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Lifestyle

POPOLO E TAMMORRA FOLK FESTIVAL

Scritto da (admin), giovedì 15 luglio 2010 00:00:00

Ultimo aggiornamento giovedì 15 luglio 2010 00:00:00

MAIORI 21-24 LUGLIO 2010

Si terrà a Maiori, nell'incantevole cornice di Palazzo Mezzacapo, la IV edizione di Popolo e Tammorra Folkfestival. L'evento nasce da un 'idea dell'Associazione "Il Pane e le Rose", da anni impegnata nella creazione di una rete culturale.
Il nome è stato scelto in base alla convinzione che dal "Popolo" nasca l'esigenza di comunicare stati emozionali e vicende della società e che la "Tammorra", simbolo di danza e musica, sia il mezzo adoperato per appagare tale esigenza.
Il festival vuole essere un' occasione di crescita professionale per gli artisti che vi partecipano, ma anche una vetrina che dia prestigio ai luoghi dove annualmente viene ospitato.
Il Pane e le rose ha trovato nella formula del festival itinerante una motivazione vincente per la realizzazione di tale obiettivo: collaborare con enti diversi da quelli di appartenenza e di conseguenza collaborare con le associazioni e strutture presenti in tali luoghi, accresce la rete di contatti che va ad ampliare sinergie costruttive per il territorio e mai per il singolo , dal punto di vista culturale, sociale, turistico e formativo.
Obiettivo principale dunque è quello di rivalutare le tradizioni popolari, condividere esperienze attraverso la musica e contemporaneamente promuovere le bellezze del nostro territorio.
Ma Popolo e Tammorra è anche solidarietà: quest'anno la manifestazione sostiene la ONLUS Trame Africane, che si occupa di alcuni progetti di assistenza, cooperazione e sviluppo in Kenya e Congo. L'associazione sarà presente all'evento con un banchetto di raccolta fondi.
Più di 150 artisti si sono alternati durante le scorse edizioni. Hanno calcato le scene di Popolo e Tammorra Tony Cercola, Angelo Loia e Progetto Oiza, Antonio Bruno e i Bellitamburi, u Munacidde.
Nell'edizione 2010 saranno più di 100 gli artisti, tra musicisti e danzatori, che animeranno le serate dedicate alla manifestazione : il 21 luglio ospiti i Tammore (Positano), la Paranza Spassatiemo (San Giorgio a Cremano), la paranza della Madonna delle Galline (Pagani); il 22 luglio sarà la volta del Gruppo Folk Gregoriano (San Gregorio Magno) e a seguire il Coro Pop Unisa diretto dal M°Ciro Caravano e A Paranza d'o Sperone; il 23 luglio in concerto la Dioniso Folk Band (Napoli); gli Etnomusicantes (Mattinata) e A Paranza d'o tramuntan I cumm jamm jamm (Tramonti); per concludere il 24 luglio si esibiranno gli Yemayà etnomusicproject (Salerno) e i Manekà(Lecce) entrambi supportati dal Laboratorio di danze tradizionali Danzando nell'Italia Minore.
Per tutta la durata della manifestazione saranno allestiti spazi espositivi dedicati all'artigianato,stand enogastronomici e una mostra fotografica dal titolo " Un territorio da scoprire" a cura dell' Associazione Askole di Maiori.
I giardini del Palazzo Mezzacapo faranno da cornice ad una personale fotografica dedicata a Davide Vignes, vincitore del concorso fotografico collegato al folk festival, che ha saputo fondere, in un unico scatto, la sua esperienza e passione per la moda con i tre elementi " acqua,musica e tradizione"a cui il contest chiedeva di ispirarsi.

PROGRAMMA COMPLETO

21 luglio

Ore 18:30 stage di danze tradizionali concerti
Ore 21:00 TAMMORE (Positano)
Ore 22.00 PARANZA SPASSATIEMO (San Giorgio a Cremano)
Ore 23:00 PARANZA MADONNA DELLE GALLINE (Pagani)
22 luglio

Ore 18:30 stage di danze tradizionali
Ore 21:00 GRUPPO FOLK GREGORIANO (San Gregorio Magno)
Ore 21:45 CORO POP UNISA diretto da M° CIRO CARAVANO (Salerno)
Ore 22:30 PARANZA DELLO SPERONE. (Scala)
23 luglio

Ore 18:30 stage di danze tradizionali
Ore 21:00 DIONISO FOLK BAND (Napoli)
Ore 22.00 ETNOMUSICANTES (Mattinata)
Ore 23:00 A PARANZA D'O TRAMUNTAN CUMM JAMM JAMM. (Tramonti)
24 luglio

Ore 18:30 stage di danze tradizionali
Ore 21:00 YEMAYA' ETNOMUSICPROJECT (Salerno)
Ore 22:30 MANEKà (Salento)
LAB. DANZANDO NELL'ITALIA MINORE
STABILI PER TUTTA LA DURATA DELLA MANIFESTAZIONE A PARTIRE DALLA MATTINA

Spazi Espositivi dedicati all'artigianato e alla creatività.
Mostra fotografica "Un territorio da scoprire" a cura dell'Associazione Askole di Maiori
Personale fotografica di Davide Vignes vincitore contest fotografico speciale Popolo e Tammorra 2010.

IL TUTTO IN DIRETTA VIDEO STREAMING SU WWW.COSTAAMALFITANA.TV
STAND GASTRONOMICI
INGRESSO GRATUITO
PER INFO: ILPANEELEROSE@LIVE.IT
392/4900854 347/7764976

Galleria Fotografica

rank:

Lifestyle

Arriva il Gran Ballo di Carnevale tra le Epoche nella magica cornice della Pinacoteca del Tesoriere

Sabato 16 febbraio 2019 la Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca organizza il magico e divertente Gran Ballo di Carnevale tra le Epoche nella prestigiosissima Pinacoteca del Tesoriere, palazzo storico privato del XVII secolo, che custodisce affreschi di epoca barocca e capolavori...

Sessant'anni di attività per lo storico punto di riferimento per i lidensi: buon compleanno bar Maleti.

Il bar Maleti del Lido di Venezia ha radici profonde. Nel 1958, Bruno e Marinetta Maleti gestivano un bar in Emilia ma le sorelle della signora Marinetta avevano sposato due lidensi. Fu per tale motivo che la famiglia decise di riunirsi proprio sull'isola e, facendo tesoro delle precedenti esperienze,...

I rischi legati all’azzardo: una questione di percezione

Nessun Paese gioca d'azzardo quanto l'Italia. Stando ai dati forniti dal Global Gaming and Betting Consultancy, gli italiani avrebbero speso al gioco circa 17,8 miliardi di euro in un anno, precisamente nel 2014. Si tratta di una cifra che oggi appare triplicata rispetto al 2001. Slot machine e gratta...

Da Nord a Sud, una grande tavola virtuale per festeggiare i 124 anni del Touring Club Italiano

"Un prodotto, 100 chef, un Buon Ricordo": questo lo slogan della grande kermesse autunnale che l'Unione Ristoranti Buon Ricordo dedicherà ogni anno ad uno dei prodotti dell'agricoltura italiana, in occasione della Settimana della Cucina Italiana nel mondo, tradizionale e attesissimo appuntamento che...

"Ai Do Mati" lancia l'hashtag #AiDoMatiDelicious

Il Ristorante Pizzeria "Ai Do Mati" nasce nel cuore del Lido di Venezia il 25 aprile del 2001 e in un giorno molto importante per ogni veneziano: la festa di San Marco evangelista, solennità patronale di Venezia. Il suo logo è un'opera d'arte realizzata da Lele Vianello che vive e lavora in laguna, nel...