Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 40 giorni fa S. Bernardo abate

english italiano

Date rapide

Oggi: 20 agosto

Ieri: 19 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle - Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: Territorio e CulturaAmalfi

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Territorio e Cultura

Comune in provincia di Salerno, Campania

Amalfi

Costiera Amalfitana, Riviera Italia lifestyle

Scritto da Mariarosaria Pisacane (admin), domenica 14 agosto 2011 22:30:56

Ultimo aggiornamento sabato 3 settembre 2011 18:46:55

Fondata dai Romani nel IV sec d.C. (nello stemma della città si legge "Descendit ex patribus Romanorum") e resasi autonoma dall'Impero bizantino nell'839, Amalfi, la prima delle quattro Repubbliche Marinare, fece dei traffici commerciali con l'Oriente il perno della sua ricchezza. Raggiunse il massimo del suo splendore nell'XI secolo: era dotata di una potente ed agile flotta, con attracchi nei principali porti del Mediterraneo. Dell'arsenale in muratura, utilizzato per la costruzione degli scafi delle galee di combattimento, restano oggi solo due corsie divise da dieci pilastri; la parte antistante, nonché l'antico porto di Amalfi, è stato risucchiato dal mare in seguito ad una frana sottomarina, provocata da una possente corrente di Libeccio nella notte fra il 24 e il 25 novembre del 1343.
La tradizione tramanda che gli amalfitani furono i primi ad utilizzare la bussola durante le loro navigazioni, identificando l'inventore col nome di Flavio Gioia.
L'odierno centro abitato, che sorge in parte su un pendìo, è caratterizzato da case bianche con volta a botte costruite su terrazzamenti ed una pittoresca trama di vicoli e scale.
Il monumento principale, nonché simbolo della città, è il Duomo di Sant'Andrea, preceduto da una scenografica scalinata. L'impianto originario della struttura è romanico, attualmente rivestito da una sontuosa veste barocca. La policroma facciata, preceduta da un elegante portico, è dominata dal mosaico del timpano, il Trionfo di Cristo, opera di Domenico Morelli i cui cartoni originali sono tutt'ora conservati presso l'omonima sala della sede municipale. All'interno è un tripudio di opere d'arte: un elegante soffitto a cassettoni, tele del XVIII secolo, un crocifisso ligneo del XIII secolo, una croce di madreperla proveniente da Gerusalemme, la fonte battesimale (una vasca di porfido proveniente da un'antica villa romana), due antiche colonne di granito egizio provenienti dalla vicina Paestum che sorreggono l'arco trionfale, colonnine tortili e amboni del XII secolo. Nella cripta sono conservate le reliquie di Sant'Andrea da cui, sin dal 1304 trasuda una rugiada, la manna, raccolta in un'ampolla e dagli effetti taumaturgici.
Il Campanile, esistente sin dal 1180, è composto da bifore e trifore con coronamento arabeggiante e copertura ad embrici maiolicati verdi e gialli.
Risale, invece, al IX secolo la Basilica del Crocifisso, sorta su un preesistente impianto paleocristiano di cui oggi restano alcune colonne e capitelli. Dedicata alla Madonna Assunta ed ai Santi Cosma e Damiano, oggi ospita il Museo Diocesano di Arte Sacra che raccoglie i Tesori del Duomo.
Il Chiostro del Paradiso (XIII secolo) è un elegante claustro in stile arabeggiante a stretti archi acuti ed incrociati. Inizialmente adoperato come luogo di sepoltura di notabili amalfitani, oggi conserva alcuni sarcofagi romani, un sarcofago trecentesco, resti dell'antica facciata del Duomo.
Presso il Museo Civico sono conservate le famose Tavole Amalfitane (Tabula Civitatis Malphae), il primo testo di diritto della navigazione che ebbe una grande influenza fino al XVII secolo. Parte integrante del Codice Foscariniano, furono ritrovate a Vienna e riportate ad Amalfi nel 1929.
Salendo verso la Valle dei Mulini è possibile visitare il Museo della Carta, situato in un'antica cartiera medievale del XIII secolo, assistendo alle tecniche di realizzazione della rinomata carta di Amalfi e vedere in azione i vecchi mulini azionati dalla potenza del torrente Canneto.

Visita il portale su Amalfi e la Costiera Amalfitana www.amalficoast.it

Per le notizie aggiornate sulla Costa di Amalfi e sui suoi comuni leggi il giornale on line www.ilvescovado.it

Galleria Fotografica

rank:

Territorio e Cultura

IL PREMIO OSCAR OLIVER STONE IN VISITA ALLA GALLERIA DEGLI UFFIZI

Il premio Oscar Oliver Stone, regista di film di culto come Platoon, Nato il 4 luglio, The Doors e Natural Born Killers, in visita agli Uffizi. In jeans e maglietta, il 73enne cineasta americano si è presentato con i familiari in galleria nel primo pomeriggio: il direttore Eike Schmidt lo ha guidato...

FRANCESCO MOROSINI: ULTIMO EROE DELLA SERENISSIMA TRA STORIA E MITO

Protagonista indiscusso dell'azione della Serenissima e dei suoi alleati nel Mediterraneo orientale contro l'Impero Ottomano negli ultimi anni di gloria della Serenissima, e prima ancora della resistenza di Candia assediata nell'isola di Creta, Francesco Morosini, doge e capitano generale da mar, fu...

I laboratori del pane a Matera

Il "forno di vicinato", o forno del Rione San Biagio o ancora U firn d Salètt com'era conosciuto, è un piccolo gioiello del patrimonio della Fondazione Sassi. L'antico forno si trova nel cuore del Sasso Barisano, nei pressi della sala mostre e degli ipogei della Fondazione Sassi ed è stato in uso fino...

La Sartiglia: tra storia e colori il Carnevale di Oristano

In Sardegna il Carnevale è un rito antico rinnovato ogni anno. Uno degli eventi più belli da seguire è La Sartiglia. La Sartiglia è una delle più belle giostre medievali tutta da vivere e da scoprire: le giornate pubbliche sono quelle dell'ultima domenica di carnevale e del martedì grasso, in realtà...

Trapani: le meraviglie della città

Trapani è una città siciliana situata nella punta occidentale dell'isola, con vista sulle isole Egadi e in cui si trova una importante torre di guardia del XVII secolo: la Torre di Ligny. All'interno della torre si può visitare il Museo della Preistoria e di Archeologia Marina. La Chiesa del Purgatorio,...