Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 15 giorni fa S. Corinna

english italiano

Date rapide

Oggi: 24 maggio

Ieri: 23 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle - Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: Territorio e CulturaGodega di Sant'Urbano

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Territorio e Cultura

Comune in provincia di Treviso, Veneto

Godega di Sant'Urbano

Dolomiti, Italia lifestyle

Scritto da Mariarosaria Pisacane (admin), giovedì 6 ottobre 2011 07:34:18

Ultimo aggiornamento lunedì 24 ottobre 2011 19:49:40

Godega di Sant'Urbano è un comune della provincia di Treviso, situato in una zona pianeggiante a ridosso delle Dolomiti. Sebbene il rinvenimento di reperti archeologici attesti la presenza di insediamenti umani nella zona sin dalle e poche più remote, il toponimo rimanda, invece, alle invasioni da parte dei Goti nel V secolo d.C.. Il centro storico del paese si sviluppa attorno a quello che viene definito "il Pozzo della Regola", risalente al XIII secolo; la Regola, infatti, era un'assemblea composta dai capi famiglia di età superiore ai 25 anni che si riunivano periodicamente per deliberare su questioni di natura amministrativa, di utilità e pubblica sicurezza. I primi segnali di sviluppo ed organizzazione si registrarono a partire dall'anno Mille, in concomitanza con i lavori di bonifica dei terreni acquitrinosi ad opera dei monaci e l'arrivo di popolazioni dalla Baviera. Al periodo medioevale risalgono anche le prime notizie sul mercato di Godega. Fino al 1420, facendo parte della podesteria di Sacile, dipese amministrativamente dal Friuli Venezia Giulia; passò, poi, sotto il controllo della Serenissima Repubblica di Venezia. Nal 1867 fu annesso al Regno d'Italia.
Siti di interesse:
- le splendide ville sei-settecentesche (Villa Benedetti Pera Riello Favero, Villa Cavalieri Costantini Gasparinetti Burei Marinotti, Villa Amallteo Lucheschi, Villa Savorgnan, Casa Gava Salamon);
- il Pozzo della Regola;
- la Chiesa di Santa Margherita, realizzata negli anni Cinquanta del Novecento, in sostituzione del precedente edificio, fatto abbattere dal Genio Civile perché pericolante. All'interno è presente il fonte battesimale del XVI secolo e tele del XVIII secolo, provenienti dall'antica parrocchia;
- il Campanile dell'antica chiesa di Godega, demolita nel 1954, a seguito dei danni riportati dal terremoto;
- la Chiesa di San Bartolomeo, di epoca alto-medievale;
- la Chiesa di San Biagio di Baver, con un ciclo molto interessante di affreschi quattro-cinquecenteschi, che raccontano le storie di San Biagio, testimonianza della pietà popolare.
- la Chiesa di San Martino, risalente al XX secolo, in sostituzione di un preesistente edificio del Cinquecento;
- la parrocchiale di San Lorenzo, risalente al 1954, in sostituzione di una più antica andata quasi completamente distrutta durante la II Guerra Mondiale;
- la cappella di San Giovanni Battista (XIII secolo);
- la Chiesa della Madonna della Salute (XVII secolo);
- l'Oratorio di Sant'Urbano (XIV secolo).

Visita il portale Turismo e Territorio Italiano www.localidautore.it

Galleria Fotografica

rank:

Territorio e Cultura

La Sartiglia: tra storia e colori il Carnevale di Oristano

In Sardegna il Carnevale è un rito antico rinnovato ogni anno. Uno degli eventi più belli da seguire è La Sartiglia. La Sartiglia è una delle più belle giostre medievali tutta da vivere e da scoprire: le giornate pubbliche sono quelle dell'ultima domenica di carnevale e del martedì grasso, in realtà...

Trapani: le meraviglie della città

Trapani è una città siciliana situata nella punta occidentale dell'isola, con vista sulle isole Egadi e in cui si trova una importante torre di guardia del XVII secolo: la Torre di Ligny. All'interno della torre si può visitare il Museo della Preistoria e di Archeologia Marina. La Chiesa del Purgatorio,...

Rione Serra Venerdì, Imma Tataranni e le trappole del passato

Si tinge di giallo L'angolo delle storie in Fondazione Sassi e, sabato 1 dicembre, nella sala convegni di via San Pietro Barisano echeggerà il suono dei tacchi rigorosamente dodici della piemme materana Imma Tataranni. Per il ciclo di appuntamenti con gli autori L'angolo delle storie in Fondazione Sassi,...

Simboli religiosi nelle grotte del neolitico a Gravina.

E' proprio il proprietario dell'area in cui sorge il Parco Naturalistico ed Archeologico di Gravina, Salvatore Mastrodonato, ad illustrare le Grotte alla stampa. E' già boom per il Sentiero Geopoetico dell'Acqua e della Pietra inaugurato a Gravina in Puglia. "Trovo straordinario che un comune, in questo...

Il fascino del libro antico incanta Milano

Novegro (MI) - Rarità, condizioni e provenienza: sono questi i tre fattori da prendere in considerazione per chi sabato 15 e domenica 16 settembre andrà a caccia di piccoli e grandi tesori di carta tra i banchi di Byblos 2.0, la mostra mercato del libro antico e del ‘900, della stampa d'epoca e della...