Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 13 giorni fa S. Giovanna Antida Touret

english italiano

Date rapide

Oggi: 23 maggio

Ieri: 22 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Italia Lifestyle

Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano

Italia Lifestyle - Il portale di News, Eventi e Lifestyle Italiano
News, Eventi e Lifestyle Italiano

Amalfi Coast officialHotel Santa Caterina Amalfi

Tu sei qui: Territorio e CulturaSimeri Crichi

Positano Notizie, non solo news, il portale all news di Positano e della Costiera AmalfitanaAmalfi News non solo notizie è il magazine on line della Costa d'Amalfi Occhi Su Salerno, perchè due occhi non bastano, è il portale all news di Salerno e della sua ProvinciaItalia Turismo e Territorio in un solo portale: Locali d'Autore Italia Lifestyle

Territorio e Cultura

Simeri Crichi

Scritto da Mariarosaria Pisacane (admin), mercoledì 23 maggio 2012 12:58:56

Ultimo aggiornamento giovedì 24 maggio 2012 12:57:27

Simeri Crichi è un piccolo comune dell provincia di Catanzaro, situato alle pendici della Sila Piccola, nel Golfo di Squillace, delimitato dal Mar Jonio e dai fiumi Alli e Simeri. Il territorio si compone di due distinti agglomerati urbani: Crichi, il capoluogo, situato lungo il pendio di una collina, fu fondato nel XVIII secolo da un gruppo di contadini di Sellia e Simeri, il borgo più antico di origine alto-medievale, arroccato su una terrazza naturale.
Sebbene numerosi ritrovamenti attestino che Simeri fosse abitata sin dall'Età del Bronzo, la fondazione del borgo risalirebbe al IX secolo, in concomitanza con le incursioni saracene sulle coste calabre che spinsero la popolazione a cercare un riparo più sicuro nelle zone dell'entroterra. Nel X secolo i Bizantini edificarono il castello. I primi feudatari furono i Falloc, i Ruffo ed i Centelles; seguirono, a partire dal 1482, i d'Aragona d'Ayerbe, ai Borgia, ai Ravaschiere, ai De Fiore, ai Barretta Gonzaga ed ai De Nobili di Catanzaro, che mantennero il feudo fino al 1806, anno dell'abolizione della feudalità.
Mentre nell'entroterra dominano immense distese di agrumeti, ulivi e macchia mediterranea, la zona a ridosso dell'arenile è ricca di pini marittimi e piante di eucalipto.
Siti di interesse:
- i resti del castello bizantino (X secolo), costruito con pietre fluviali e malta;
- i resti della Collegiata, di epoca normanna, andata in rovina dopo i terremoti del 1704, 1783 e 1905;
- la Chiesa di San Nicola di Bari, con pitture ottocentesche;
- la Chiesa della Pietà, risalente al XIII secolo, con pregevoli affreschi settecenteschi;
- la Chiesa di Santa Maria Annunziata, al cui interno sono custoditi i resti di Sant'Innocenzo Martire;
- la Chiesa di San Fantino;
- i resti del Convento dei Cappuccini (XVI secolo), fondato nel 1594 per volontà di don Pietro Borgia principe di Squillace e signore di Simeri.

Galleria Fotografica

rank:

Territorio e Cultura

La Sartiglia: tra storia e colori il Carnevale di Oristano

In Sardegna il Carnevale è un rito antico rinnovato ogni anno. Uno degli eventi più belli da seguire è La Sartiglia. La Sartiglia è una delle più belle giostre medievali tutta da vivere e da scoprire: le giornate pubbliche sono quelle dell'ultima domenica di carnevale e del martedì grasso, in realtà...

Trapani: le meraviglie della città

Trapani è una città siciliana situata nella punta occidentale dell'isola, con vista sulle isole Egadi e in cui si trova una importante torre di guardia del XVII secolo: la Torre di Ligny. All'interno della torre si può visitare il Museo della Preistoria e di Archeologia Marina. La Chiesa del Purgatorio,...

Rione Serra Venerdì, Imma Tataranni e le trappole del passato

Si tinge di giallo L'angolo delle storie in Fondazione Sassi e, sabato 1 dicembre, nella sala convegni di via San Pietro Barisano echeggerà il suono dei tacchi rigorosamente dodici della piemme materana Imma Tataranni. Per il ciclo di appuntamenti con gli autori L'angolo delle storie in Fondazione Sassi,...

Simboli religiosi nelle grotte del neolitico a Gravina.

E' proprio il proprietario dell'area in cui sorge il Parco Naturalistico ed Archeologico di Gravina, Salvatore Mastrodonato, ad illustrare le Grotte alla stampa. E' già boom per il Sentiero Geopoetico dell'Acqua e della Pietra inaugurato a Gravina in Puglia. "Trovo straordinario che un comune, in questo...

Il fascino del libro antico incanta Milano

Novegro (MI) - Rarità, condizioni e provenienza: sono questi i tre fattori da prendere in considerazione per chi sabato 15 e domenica 16 settembre andrà a caccia di piccoli e grandi tesori di carta tra i banchi di Byblos 2.0, la mostra mercato del libro antico e del ‘900, della stampa d'epoca e della...